*
facebook

INTERMEZZI LETTERARI RAGAZZI DI VITA
TRE OCCASIONI DI APPROFONDIMENTO DURANTE GLI INTERVALLI DEGLI SPETTACOLI


Ultimo spettacolo
10/03/2019 teatro Sociale ore 17.00, Turno: turno domenica


INTERMEZZI LETTERARI
TRE OCCASIONI DI APPROFONDIMENTO
DURANTE GLI INTERVALLI DEGLI SPETTACOLI
 
GLI INTERMEZZI LETTERARI SI SVOLGONO DURANTE LE PAUSE DELLE 4 RECITE DI 3 SPETTACOLI DI GRANDE PROSA - SONO RISERVATI AGLI SPETTATORI IN SALA


CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA - EMIT FLESTI - PROF. MASSIMO RIZZANTE


drammaturgia di Giulio Federico Janni
con Massimo Rizzante, Alessio Dalla Costa, Annalisa Morsella


3. RAGAZZI DI VITA
dal 7 al 10 marzo 2019


Tra le novità di quest'anno della Stagione Grande Prosa, alcuni degli spettacoli in programma saranno arricchiti dagl Intermezzi Letterari. Durante la pausa dello spettacolo, sempre all'interno del teatro Sociale, è prevista una piccola recita - della durata di circa 8 minuti - che avrà come protagonisti gli attori di EMIT FLESTI e il prof. Massimo Rizzante, docente di Letterature comparate all'Università di Trento.
Gli Intermezzi Letterari esordiranno nei quattro appuntamenti di novembre con "Le Baruffe Chiozzotte", e verranno riproposti a febbraio nello spettacolo "Dieci piccoli indiani...e non rimase nessuno!" di Agatha Christie, e a marzo con le quattro serate di "Ragazzi di vita" di Pier Paolo Pasolini

GLI INTERMEZZI LETTERARI SI SVOLGONO DURANTE LE PAUSE DELLE 4 RECITE DI 3 SPETTACOLI DI GRANDE PROSA - SONO RISERVATI AGLI SPETTATORI IN SALA

Il Riccetto, Agnolo, il Begalone, Alvaro, e ancora il Caciotta, Spudorato, Amerigo: sono alcuni dei ragazzi delle borgate di periferia di una certa Roma che fu; sono i “ragazzi” di Pierpaolo Pasolini, nati orfani d’innocenza, che agguantavano la vita a piene mani riversando per le strade le loro vitalità emarginate, trascorrendo le giornate alla ricerca di qualche lira; sono i ragazzi raccontati dallo stesso Pasolini nel 1955 nel romanzo “Ragazzi di Vita”, adattato ora al teatro da Massimo Popolizio e Emanuele Trevi. Lo spettacolo, vincitore nel 2017 del “Premio Ubu” e del “Premio Le Maschere del teatro italiano”, mette in scena una coralità di voci, 18 ragazzi a comporre il vasto repertorio di personaggi, con continue sovrapposizioni di spregiudicatezza e pudore, violenza e bontà, brutalità e dolcezza, ma anche ironia e divertimento. Set che cambiano in continuazione, a raccontare le storie di uno sciame umano che dai palazzoni si sposta verso il centro. Su tutti, a fare da tessuto connettivo tra le storie, la figura del “narratore” che si aggira sul palco come uno “straniero” per rendere visibili al pubblico tutte le scene, animato dal febbrile tentativo di ricostruire dei pezzi di storia.

 

RAGAZZI DI VITA

di Pier Paolo Pasolini

drammaturgia di Emanuele Trevi

regia Massimo Popolizio

con Lino Guanciale e Sonia Barbadoro, Giampiero Cicciò, Roberta Crivelli, Flavio Francucci,

Francesco Giordano, Lorenzo Grilli, Michele Lisi, Pietro Masotti, Paolo Minnielli,

Alberto Onofrietti, Lorenzo Parrotto, Verdiana Costanzo, Silvia Pernarella, Elena Polic Greco,

Francesco Santagada, Stefano Scialanga, Josafat Vagni, Andrea Volpetti

Produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale


Centro Servizi Culturali S.Chiara - Via S. Croce, 67 - 38122 Trento
Numero verde: 800 013952 - Punto informativo Auditorium 0461/213834 - info@centrosantachiara.it
Codice Fiscale: 96017410224 - Partita IVA 01272950229 - PEC: centrosantachiara@pec.it - Privacy Policy - Cookie Policy