LOADING...

News: Teatro Ragazzi 20-21

29 Settembre, 2020

Prosegue la proposta spettacolare del Centro Servizi Culturali S. Chiara che, dopo aver inaugurato la nuova stagione con le rassegne di prosa, presenta al pubblico il programma di TEATRO RAGAZZI 2020/2021. Dodici gli spettacoli in cartellone, programmati dal Centro S. Chiara in collaborazione con il Coordinamento Teatrale Trentino – con la consulenza artistica di Giovanna Palmieri -, distribuiti all’interno delle due consolidate rassegne: ANCH’IO A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ, per avvicinare il pubblico dei più piccoli alla magia del teatro, e SCAPPO A TEATRO, rassegna che si rivolge invece al mondo delle scuole, e che vede nel teatro un importante strumento formativo e di approfondimento. Il programma prenderà il via sabato 17 e domenica 18 ottobre con il primo di tredici appuntamenti (un titolo è presente in entrambe le rassegne) che proseguiranno fino ad aprile, animando il palco del Teatro Cuminetti di Trento.

ANCH’IO A TEATRO CON MAMMA E PAPÁ

In un periodo storico oggettivamente difficile, soprattutto per i bambini e, di conseguenza, anche per i genitori, diventa davvero importante rispondere alla necessità di famiglie ed educatori di continuare a mantenere vivo il loro legame con il teatro. Per queste ragioni, convinto della grande forza educativa e formativa di questo strumento, - e forte anche della grande risposta avuta nei mesi scorsi con il Giardino d’estate ragazzi -, il Centro S. Chiara ha voluto rinnovare la propria proposta con otto spettacoli che sapranno divertire e far riflettere gli adulti e i bambini, attraverso i linguaggi della musica, del gioco, della magia, della clownerie e, perché no, delle bolle di sapone.  Il primo appuntamento della stagione (sabato 17 e domenica 18 ottobre) è con un classico della letteratura per bambini come “IL GATTO CON GLI STIVALI”, portato in scena da Accademia Perduta Romagna Teatri, con la regia di Claudio Casadio: un racconto senza tempo che ci insegna come la parte animale e istintiva dell’individuo abbia ancora il potere di stupire e di emergere nei momenti di difficoltà. Secondo appuntamento, sabato 7 e domenica 8 novembre, con la “STORIA DI UN PALLONCINO” raccontata da Silvano Antonelli, per parlare di libertà e senso di responsabilità. A seguire, sabato 14 e domenica 15 novembre, toccherà a “CATTIVINI”, uno spettacolo di cabaret-concerto per bambini monelli. Un inno alla monelleria, tra narrazione e musica dal vivo. Il 5 e 6 dicembre la rassegna proseguirà con la “ZUPPA DI SASSO” messa sul fuoco da Danilo Conti e Antonella Piroli, una fiaba contro la diffidenza e il sospetto. Il primo appuntamento del nuovo anno, sabato 9 e domenica 10 gennaio, è con “UNA BELLISSIMA CATASTROFE”, racconto in cui all’improvviso un libro smette di funzionare, mescolando tra di loro le diverse pagine e i suoi protagonisti. Sabato 23 e domenica 24 gennaio ci sarà spazio per una tra le fiabe più amate di tutti i tempi, “CAPPUCCETTO ROSSO”, proposto da La Baracca-Testoni Ragazzi. Penultimo spettacolo della rassegna con “MATTIA E IL NONNO” (6 e 7 febbraio), racconto tratto dall’omino romanzo di Roberto Piumini, premiato nel 2020 con l’Eolo Award come miglior spettacolo dell’anno. Una tenera storia sul meraviglioso legame che si riesce a creare tra nonno e nipote. Infine, sabato 20 e domenica 21 febbraio, sul palco del “Cuminetti” salirà Andrea Fedi (in arte Katastrofa Clown) con “DREAMS”, spettacolo visuale ricco di poesia, luci, clownerie e bolle di sapone giganti.

SCAPPO A TEATRO e “Progetto Teatro e Scuola: tra libertà e regole

Durante il lockdown vissuto nei mesi scorsi a causa dell’emergenza sanitaria, è innegabile che il mondo della scuola abbia dovuto, giocoforza, ricorrere ad un massivo utilizzo della didattica a distanza. A seguito di tutto ciò, un gruppo di educatori e professionisti operanti in diversi campi dell’educazione, della formazione e della comunicazione, ha sentito l’esigenza di confrontarsi sulle problematiche e le relative esperienze legate ai nuovi eventi in atto, con particolare attenzione alla relazione tra scuola e teatro, cercando di individuare dei contenuti e delle nuove modalità da adottare in tempo di pandemia.

Da queste premesse è nato il progetto Teatro e Scuola: tra libertà e regole, frutto di un’attenta e approfondita analisi delle attività a distanza realizzate con bambini, ragazzi e giovani del territorio trentino, condotta attraverso una serie di incontri nei quali sono state individuate e condivise finalità, modalità, tempistiche e tematiche, trasversali e declinate per ogni fascia d’età e grado scolastico, utili alla realizzazione di progetti teatrali rivolti a tutte le scuole della Provincia autonoma di Trento, dalle materne fino alle secondarie di secondo grado.

Un progetto le cui finalità consistono in primis nel proporre alle scuole dei percorsi teatrali e artistici che approfondiscano inizialmente tutti gli aspetti della didattica a distanza, individuando gli strumenti che il teatro può mettere a disposizione. Il progetto si mette così al servizio del mondo dell’istruzione per andare incontro alle esigenze sorte nel mondo della scuola in questo momento tanto nuovo quanto difficile.

Saranno quattro i percorsi individuati, divisi in base ai diversi ordini e gradi scolastici, ed elaborati da Alessio Kogoj (Compagnia I Teatri Soffiati) e Amedeo Savoia (Associazione Dalla Viva Voce). Ogni percorso si concluderà infine con uno degli spettacoli programmati all’interno della rassegna SCAPPO A TEATRO: una rassegna composta da cinque appuntamenti, caratterizzati da spettacoli che hanno visto le varie compagnie doversi confrontare con il problema sanitario ed il teatro a distanza, cercando quindi nuove modalità e linguaggi per interagire con il pubblico. Il primo appuntamento è in calendario giovedì 4 febbraio 2021 con “DALLA VIVA VOCE: Storie dal carcere”, recital con musica e multimedia, realizzato da Amedeo Savoia in collaborazione con Dalla Viva Voce, associazione di volontariato per la sensibilizzazione sul carcere. Uno spettacolo con grandi emozioni, in cui lo stesso Savoia (accompagnato al piano da Nicola Straffelini) racconta tre storie di tre detenuti nel carcere di Trento, per ascoltare e provare a comprendere. Martedì 2 marzo, invece, torna la “STORIA DI UN PALLONCINO” di Silvano Antonelli, spettacolo vincitore del Biglietto d’oro per il Teatro AGIS-ETI 2007/2008. A seguire, martedì 9 marzo, Giuseppe Di Bello riporta all’attenzione la vicenda di una fra le figure più importanti ed influenti del secolo scorso: Nelson Mandela. “NELSON” è la storia di un uomo capace di risollevarsi dalle vessazioni subite, fino a diventare Presidente del Sudafrica. Una storia di grande forza, che si interroga sul reale senso dell’odio. Martedì 16 marzo, invece, Guido Castiglia analizza un tema particolarmente attuale: il rapporto tra giovani e tecnologia. “DISconnesso. FUGA OFF-LINE” racconta le vicende di Davide, un ragazzino circondato da un mondo completamente virtuale, che però dovrà imparare a trovare nuove forme di comunicazione con la realtà. Ultimo appuntamento della stagione, martedì 13 aprile, con “TRAME SU MISURA” di Giallo Mare Minimal Teatro, un progetto teatrale basato sulla proposizione di alcuni classici della narrazione per bambini, scritti da Renzo Boldrini e riletti in chiave moderna attraverso letture multimediali ed animate.

Per quanto riguarda le modalità di partecipazione, è possibile sottoscrivere un abbonamento a 4 spettacoli della rassegna Anch’io a teatro con mamma e papà (ottobre-dicembre) al costo di 15 euro, a partire da sabato 3 ottobre.

Biglietti al prezzo di 6 euro, con una riduzione a 4 euro per i bambini tra i 3 e i 14 anni, da sabato 10 ottobre. E’ invece prevista la gratuità per gli Under 3 e oltre il terzo figlio. A tal proposito, i bambini sotto i 3 anni con biglietto omaggio non numerato andranno tenuti in braccio all’adulto.

Abbonamenti e biglietti in prevendita disponibili alle Casse del Teatro Auditorium (lun-sab, 10-13, 15-19), presso le Casse Rurali e sul sito primiallaprima.it

Si ricorda, infine, che l’ingresso al teatro seguirà le vigenti procedure anti Covid-19, con l’utilizzo della mascherina obbligatorio anche durante la visione dello spettacolo (eccezion fatta per i minori di 6 anni). Le illustrazioni della rassegna di Teatro Ragazzi 2020/2021 sono state create da Valentina Dallabona.

Trento, 29 settembre 2020