LOADING...

JAZZ’ABOUT 2019/2020 riparte con i primi quattro appuntamenti

03 Ottobre, 2019

La stagione musicale del Centro Servizi Culturali S. Chiara si completa con le proposte di Jazz’About, rassegna curata anche quest’anno da Denis Longhi, diventata ormai appuntamento imprescindibile per uno sguardo più approfondito sulla scena contemporanea. Giunta alla quinta edizione, Jazz’About riparte con i primi quattro concerti - da ottobre a dicembre - di una stagione che anche quest’anno metterà in contatto Trento e Rovereto, per un entusiasmante percorso fra le “nuove” vibrazioni della musica jazz. Gli appuntamenti di questa prima parte di programmazione (la seconda parte di stagione verrà svelata nei prossimi mesi) sono stati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa da Francesco Nardelli, direttore del Centro Servizi Culturali S. Chiara, Denis Longhi, consulente artistico “Jazz’About”, alla presenza dell’assessore all’istruzione, università e cultura della Provincia autonoma di Trento, Mirko Bisesti.

«Jazz’About si conferma una fra le rassegne più attente al pubblico più giovane, grazie ad una programmazione inclusiva che in questi ultimi anni ha fatto registrare numeri importanti di partecipazione» ha commentato il direttore Francesco Nardelli. «In questi cinque anni abbiamo avuto la fortuna e l’intuizione di anticipare i tempi, ospitando molti artisti affermatisi successivamente come figure di spicco della scena jazz contemporanea». – ha spiegato Denis Longhi - «In questo quinquennio Jazz’About si è affermata come una rassegna stabile, con una costante crescita di pubblico, e con un grandissimo potenziale».

La rassegna si aprirà domenica 27 ottobre, al Teatro SanbàPolis di Trento, con THE COMET IS COMING: il jazz del futuro, trasportato nel qui&ora. Jazz inteso non (solo) come serie di canoni di scrittura ed arrangiamento prestabiliti, ma anche e soprattutto come attitudine ad andare oltre, a rompere gli schemi, a parlare musicalmente con l’anima e a farlo abbracciando, di volta in volta, le avanguardie sonore più viscerali, comunicative, contemporanee. La loro poi più che musica diventa spesso vera e propria psichedelia: una esperienza sensoriale fatta di coraggiose scelte armoniche e di una violenta, trascinante, sciamanica forza ritmica.

Per il secondo appuntamento in programma sabato 16 novembre, Jazz’About si trasferirà a Rovereto. Sul palco dell’Auditorium “Melotti” salirà CORY WONG. Nei celebratissimi Vulfpeck, Cory Wong è un perfetto esempio di “Nile Rodgers 2.0”: il suo uso della chitarra ritmica in chiave funk è infatti assolutamente magistrale, efficacissimo. Ma da band leader lo si può apprezzare ancora di più: una tecnica strabiliante, una vera conoscenza anche degli alfabeti jazz e blues, una naturale e fiammeggiante predisposizione a sedurre il pubblico, ad essere istrione, unendo doti tecniche di altissimo livello con la capacità, spontanea ed immediata, di andare dritto all’obiettivo, al cuore e alla pancia di chi ascolta.

L’Auditorium “Melotti” di Rovereto sarà nuovamente protagonista sabato 23 novembre con il live di GARY BARTZ. Charles Mingus, Max Roach, Art Blakey: se agli inizi della tua carriera ti trovi a suonare con giganti di questo calibro (e l’elenco potrebbe essere molto più lungo), lo spessore del tuo talento è evidente. E questo è stato solo l’inizio del viaggio, un viaggio poi proseguito anche a fianco di Miles Davis, negli anni ’70, e poi con l’avventura NTU Troop, un esplosivo punto di incontro fra soul, afro, jazz e funk. Dopo un relativo diradarsi degli impegni negli anni ’80, dal decennio successivo Bartz ha ripreso a pieno la sua attività. A Jazz’About arriva però con una sorpresa: una nuova collaborazione col giovane e agguerritissimo collettivo londinese jazz-funk MAISHA.

L’anno verrà chiuso da un grandissimo nome della scena musicale italiana. Venerdì 20 dicembre il palco del Teatro SanbàPolis di Trento ospiterà la leggenda di TULLIO DE PISCOPO, che in quell’occasione sarà accompagnato da un altro pezzo di storia della musica come TONY ESPOSITO, impegnati con il progetto “Voci e tamburi”. Una storia incredibile, la loro: una storia che ha rivoluzionato la musica italiana gettando ponti inediti tra tradizione, funk, jazz, soul, pop. Una storia che è nata ad ogni modo su basi solidissime, e su esse continua a correre oggi come non mai: Tullio De Piscopo e Tony Esposito, ciascuno a modo proprio, hanno sempre saputo e voluto trovare il giusto equilibrio tra spettacolo e profonda conoscenza tecnica, tra voglia di comunicare e capacità di rispettare sempre regole, radici, intensità. Negli anni ’70 a fianco di Pino Daniele nei leggendari Napoli Centrale, nei decenni successivi come solisti e band leader.

Per la Stagione 2019/2020 di Jazz’About, il Centro Servizi Culturali S. Chiara ha infine previsto tariffe agevolate per chi volesse acquistare i biglietti in prevendita, con prezzi che oscillano tra un minimo di 15 Euro e un massimo di 20 Euro, con una riduzione per gli Under 26 da 12 a 15 Euro. E’ inoltre possibile acquistare il biglietto la sera stessa del concerto, con tariffe che variano da 20 a 25 Euro. I concerti avranno inizio alle ore 21.30.