LOADING...

Itinerari Folk 2019

18 Giugno, 2019

All’interno della programmazione estiva del Centro Servizi Culturali S. Chiara torna l’appuntamento con ITINERARI FOLK, rassegna dedicata alla musica acustica, etnica e contemporanea. Giunta alla 32^ edizione, la programmazione - curata da Mauro Odorizzi - si concentrerà nei mesi di luglio e agosto, proponendo dieci appuntamenti presso il Cortile Crispi Bonporti, grazie alla collaborazione con il Comune di Trento. Il calendario degli appuntamenti è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa da Francesco Nardelli (direttore Centro Servizi Culturali S. Chiara) e Mauro Odorizzi (consulente artistico della rassegna), alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Trento Corrado Bungaro, che ha definito la rassegna come «una importante finestra sul mondo». «Itinerari Folk rappresenta ormai una garanzia, grazie alla sua capacità di essersi costruita negli anni un pubblico specifico. – ha aggiunto l’assessore Bungaro – Il suo merito è quello di riuscire a portare il mondo a Trento, e Trento nel mondo».
A caratterizzare nove dei dieci concerti in calendario sarà uno sguardo proiettato verso un “Orizzonte latino”, proponendo una grande varietà di generi e stili musicali: dalla cumbia colombiana dei Puerto Candelaria, al tango argentino di Mariel Martínez e Fabián Carbone, passando per i ritmi brasiliani e lusitani di Lúcia de Carvalho, l’energia della musica messicana dei Los Pachamama, le straordinarie voci delle italiane Tosca e Patrizia Laquidara, la cornamusa elettrica di Hevia, e molto altro ancora. «Il programma 2019 rivolge il proprio sguardo a un “Orizzonte latino”, utilizzando come di consueto quell’approccio curioso e di scoperta che contraddistingue questa rassegna. – osserva il consulente artistico Mauro Odorizzi - Qualche chicca dal Sudamerica e dalla Spagna, assaggi di Centramerica, ma soprattutto progetti di qualità e artisti che mettono in luce le emozioni e il fascino latino». 
La rassegna prenderà il via venerdì 5 luglio con LÚCIA DE CARVALHO (Angola-Francia), artista di origini angolane, infanzia portoghese e adolescenza francese. Una storia meticcia dove convivono le radici africane, la passione per la musica brasiliana e portoghese, ma anche l’incontro con sonorità moderne come il reggae, il funk e il pop. Il suo recente progetto, “Kuzola”, comprende un album che vede la partecipazione di trenta musicisti e un film documentario che ci racconta una sorta di pellegrinaggio alla riscoperta delle proprie radici. Il secondo appuntamento di lunedì 8 luglio avrà come protagonista il tango, meravigliosamente espresso da MARIEL MARTÍNEZ & FABIÁN CARBONE TANGO ENSEMBLE (Argentina – Spagna), che riproporranno il repertorio del grande Anibal “Pichuco” Troilo, protagonista dell’epoca d’oro del tango argentino. Un viaggio attraverso le varie epoche e i diversi stili del tango. 
Venerdì 12 luglio toccherà alla voce di PATRIZIA LAQUIDARA & CQQCTR (Italia). Siciliana di nascita e veneta d’adozione, Patrizia Laquidara è una tra le figure più inafferrabili, talentuose e poliedriche della nuova musica d’autore. Cantautrice, scrittrice e occasionalmente attrice, presenterà il suo ultimo lavoro discografico «C’è qui qualcosa che ti riguarda». Il viaggio musicale proseguirà lunedì 15 luglio con i SUREALISTAS (Argentina-Italia), formazione italo-argentina che incarna perfettamente quell’orizzonte latino a cui si ispira questa edizione di Itinerari Folk: musica popolare e canzoni originali, ritmi afro-cubani e tradizioni andine, energia vitale e saudade, passione e nostalgia di una milonga a Buenos Aires. Toccherà ad un altro gruppo animare la serata di lunedì 22 luglio. Considerati la più innovativa, controversa e audace proposta musicale colombiana degli ultimi decenni, i PUERTO CANDELARIA sono un’esplosione di suoni che attraversa i confini, va oltre gli schemi e traccia un percorso veramente originale all’interno della scena musicale latino-americana.
Per il sesto appuntamento, venerdì 26 luglio, il cortile Crispi-Bonporti ospiterà la straordinaria voce di TOSCA (Italia), cantante romana che, dopo aver vinto Sanremo, ha rivolto negli ultimi anni uno specifico interesse alle musiche popolari del mondo. Il progetto “Appunti musicali da mondo” (2018, Sony Classical) è un racconto poetico e vibrante, che passa da un fado portoghese a un canto sciamano, fino ad approdare alla musica d’autore nostrana, con uno speciale omaggio ad una immensa interprete della canzone romana come Gabriella Ferri. Venerdì 2 agosto la rassegna si sposterà in Spagna con ANA CRISMÁN, giovane artista di Jerez de la Frontera che interpreta il Flamenco con uno strumento inusuale come l’arpa. Un progetto unico nel mondo del flamenco, dato che per la prima volta uno strumento come l’arpa affronta le peculiarità tecniche e ritmiche di un genere normalmente prerogativa della chitarra. 
Arriva sempre dalla Spagna il protagonista dell’appuntamento di lunedì 5 agosto. Il pubblico avrà l’occasione di ascoltare HEVIA, inventore della cornamusa elettronica, che ha portato la musica popolare oltre i suoi confini naturali dopo aver venduto più di due milioni e mezzo di album in tutto il mondo. A Trento presenterà il suo ultimo lavoro “Al Son del Indianu” (2018). Venerdì 9 agosto, invece, spazio ai LOS PACHAMAMA (Messico), uno dei più interessanti gruppi messicani di musica tradizionale. Con quasi trent’anni di esperienza, il gruppo si caratterizza per l’utilizzo degli strumenti a corda più tipici, come requinto e jarana jarocho, arcaiche chitarre a cinque o otto corde. 
Il calendario si completa con un appuntamento fuori tema. Lunedì 29 luglio toccherà al gruppo etiope/americano QWANQWA, una novità della scena world music, presente nei maggiori festival internazionali e band di culto nei locali di Addis Abeba.
Infine, si ricorda che è previsto un biglietto di ingresso al costo di 5 euro, con una riduzione a 3 euro per gli under 15. I concerti avranno inizio alle ore 21.30. In caso di pioggia, le serate si svolgeranno al Teatro Auditorium.