LOADING...

News: doppio appuntamento con la "Serata Anticorpi eXplo"

10 Novembre, 2021

Due serate con gli autori più promettenti della scena italiana, con i coreografi di oggi che segneranno il domani nell’ambito del progetto di valorizzazione dei talenti promosso dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, partner del Network nazionale Anticorpi XL.

Quattro giovani autori e le loro opere di breve formato vanno in scena per la Serata Anticorpi eXplo sabato 13 novembre all’Auditorium Melotti di Rovereto (ore 21) e domenica 14 novembre al Teatro Sanbàpolis di Trento (ore 21).

Un appuntamento, da non perdere, con la coreografia di domani. Un assaggio delle nuove tendenze con quattro lavori brevi proposti da giovani autori che Renato Zanella, direttore artistico di inDanza.21 del Centro Santa Chiara, ha selezionato alla Vetrina della Giovane Danza d’Autore di Ravenna, piattaforma nazionale nella quale confluisce la ricognizione del Network Anticorpi XL, composto da 36 soggetti del settore di 15 regioni della penisola. Tra i quattordici lavori presentati da altrettanti coreografi al Teatro Alighieri di Ravenna agli inizi di ottobre, Renato Zanella ha scelto gli assoli e i duetti di Martina Gambardella, ERROR#1, Roberto Tedesco, Punch24, Lucrezia C. Gabrieli, Stretching one’s arms again, e Lorenzo Morandini, Idillio. I lavori di Roberto Tedesco e dello stesso Morandini sono stati presentati per la prima volta durante la Vetrina della Giovane Danza d'Autore di Ravenna di quest'anno, mentre gli altri due lavori risalgono all'edizione dello scorso anno.

L’assolo di e con Martina Gambardella, ERROR#1, espone un processo corporeo di apprendimento nel qui e ora. L’idea di fondo della coreografa è ‘restare permeabili’, lasciarsi toccare fino a muoversi e cambiare, ponendo il corpo in uno stato di ascolto costante, attesa e presentimento dell’altro. Roberto Tedesco, invece, firma un duetto, Punch24 per Antonello Amati e Laila Luchetta Lovino. Già danzatore di Aterballetto, Roberto Tedesco, che ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla carriera autoriale, con questo pezzo costruisce un ‘botta e risposta’ tra i due danzatori in scena. In una successione di quadri indipendenti, di entrate e uscite, realizza un percorso circolare che vede la prima e l‘ultima tappa incidenti ma non coincidenti. 

È un assolo anche Idillio firmato dal giovane coreografo di Predazzo Lorenzo Morandini, che ne è anche interprete. Qui il corpo del performer subisce una condizione di pressione e vi risponde con azioni prive di scopo. Partito da una riflessione sul sovraccarico quotidiano di sollecitazioni che portano a una rottura con la realtà, l’autore inizia un percorso di ‘riappropriazione’ del corpo attraverso nuovi equilibri, nuove definizioni di quiete e imperturbabilità, costruendo un ‘suo idillio’. 

È un’esperienza visuale, che prende le mosse dall’opera Untitled (Blue, Yellow, Green on Red) di Mark Rothko, il duetto Stretching one’s arms again di Lucrezia C. Gabrieli. Utilizzando il pretesto del codice cromatico, l’artista entra nel mondo delle idee e delle emozioni. E anteponendosi all’individualismo imperante dell’uomo contemporaneo instaura un gioco di scambio, fiducia, ritmo sulle note della Serenade di Wolfgang Amadeus Mozart giustapposta al sound originale di Giacomo Calli e Giacomo Ceschi.

Info biglietti

Biglietti disponili al costo di 12 euro (con riduzione a 8 euro per gli Under 26 e a 7 euro per gli universitari), acquistabili presso la biglietteria del Teatro Auditorium (lun-sab, 10-13, 15-19), presso le Casse Rurali e online su www.primiallaprima.it

Si ricorda che per accedere agli eventi del Centro S. Chiara è necessario esibire il Green Pass, come previsto dal Decreto-Legge 23 luglio 2021 n. 105. 

In caso di indisponibilità della Certificazione verde oppure a rendere noti i propri dati personali (seppur in possesso di Green Pass), non sarà possibile accedere all’evento.

Prossimi appuntamenti

Il ricco calendario di novembre di Indanza.21 proseguirà a Rovereto (giovedì 18, Auditorium Fausto Melotti) con la compagnia Aterballetto e le loro Storie, piccola antologia di frammenti danzati firmati da Diego Tortelli, coreografo residente della compagnia, e Philippe Kratz, già danzatore di punta di Aterballetto. Ma non finisce qui, perché la compagnia Aterballetto sarà ancora protagonista, questa volta a Bolzano (sabato 20, Teatro Comunale), con il Don Juan: rilettura del mito letterario del grande seduttore Don Giovanni in chiave psicanalitica che lo svedese Johan Inger ha creato per sedici straordinari danzatori. Infine, Carlo Massari concluderà il mese di novembre (domenica 28, Teatro Sociale di Trento) con Right, la sua personale rilettura ‘senza veli’ della Sagra della primavera di Igor Stravinsky per nove danzatrici della COB Compagnia Opus Ballet.

Trento, 10 novembre 2021
 

Documenti utili