LOADING...

News: FEDERICO BOSIO TRIO, e STEF GIORDI & CONNECTED

07 Luglio, 2020

Nuovo appuntamento con la proposta musicale del Teatro Capovolto. Dopo l’apertura che ha visto protagonisti Caterina Cropelli e The Bastard Sons of Dioniso, la rassegna estiva del Centro Servizi Culturali S. Chiara prosegue con una doppia proposta dedicata alle sonorità jazz, in collaborazione con il Centro Musica di Trento. Venerdì 10 luglio, alle ore 21.30, sul palco del Teatro Sociale (rivolto verso Piazza Cesare Battisti) si esibiranno due eccellenze musicali del nostro territorio: FEDERICO BOSIO TRIO, e STEF GIORDI & CONNECTED.

Giovane chitarrista roveretano, Federico Bosio, insieme ad Andrea e Alessandro Ruocco (rispettivamente bassista e chitarrista) ha dato vita al progetto musicale FEDERICO BOSIO TRIO. Il gruppo propone brani originali scritti dallo stesso Bosio, basati principalmente sull’armonia e sul linguaggio jazz, ma influenzati allo stesso tempo da sonorità e prassi ereditati dal mondo rock, pop e classico. Insieme ai brani originali, questo trio musicale ama esplorare anche il repertorio jazz tradizionale e moderno. Composizioni rarefatte e sfuggenti si alternano a brani più ritmici ed articolati, che si avvicinano al linguaggio essenziale e diretto del rock. Un gruppo sì giovane, ma già con un notevole bagaglio di esperienza alle spalle, a cui piace unire la grande eredità jazzistica del passato con il presente, cercando infine di raggiungere una sintesi personale ed originale che metta in luce la creatività dei singoli membri del gruppo.

Definito da Roberto Cipelli (pianista del Paolo Fresu Quintet, nonché direttore artistico del Nuoro Jazz Festival) come una delle proposte più nuove ed affascinanti del panorama musicale odierno nazionale e non solo, il progetto roveretano STEF GIORDI & CONNECTED” nasce con l’idea di miscelare il sound del nu jazz ed i poliritmi della musica latina. Il jazz, l’elettronica, la chitarra acustica ed il groove poliritmico sono gli elementi che uniscono le personalità di Stefano Giordani (chitarra acustica, effetti, sampler), Roberto Zecchinelli (basso elettrico, synth) e Matteo Giordani (batteria). Una band alla ricerca di sfumature timbrico-ritmiche sofisticate, con un unico, preciso obiettivo: ottenere sonorità chiare ed aggressive. Il gruppo ha collaborato con Russ Peterson (Usa) e Tomas Bura, tra gli altri, prendendo inoltre parte a numerosi festival, tra i quali il prestigioso Nuoro Jazz Festival. Con all’attivo due dischi, tra cui l’ultimo “Stefano Giordani & Connected”, è prevista per quest’anno l’uscita del loro nuovo album.

Per quanto riguarda le MODALITÀ DI INGRESSO all’Arena di Piazza Battisti, l’accesso sarà contingentato e sarà consentito solamente previo acquisto del titolo a pagamento (5 euro), acquistabile sul nostro sito presso le Casse Rurali di Trento e presso la biglietteria del Teatro Auditorium (da lunedì a venerdì, dalle 16 alle 19). Si invita il pubblico a volersi presentare con congruo anticipo in ragione delle procedure di ingresso condizionate dai protocolli anti Covid-19. L’accesso verrà consentito a partire dalle ore 20.15. Si ricorda che è obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e il rispetto del distanziamento sociale, in ogni fase di ingresso all’Arena. L’accesso in platea avverrà attraverso 3 varchi: Settore 1, Settore 2 e Settore 3, distinti per colore e numerazione. La numerazione del varco sarà indicata su ciascun biglietto. Una volta all’interno, lo spettatore dovrà obbligatoriamente sedersi sulle sedie di colore blu. In caso di pioggia, il Settore 1 è al coperto, mentre per il Settore 2 e 3 sarà possibile chiedere il rimborso.

 

Trento, 7 luglio 2020