LOADING...

News: Mio fratello rincorre i dinosauri

27 Luglio, 2020

Proseguono gli appuntamenti con il Teatro Capovolto, la proposta estiva curata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara. Mercoledì 29 luglio (inizio alle ore 21.30) tocca alla Compagnia Arditodesìo, che salirà sul palco del “Sociale” (rivolto su Piazza Battisti) con “MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI”, adattamento teatrale di Christian Di Domenico e Carlo Turati, tratto dall’omonimo romanzo di Giacomo Mazzariol.

Interpretato dallo stesso Di Domenico, con la regia di Andrea Brunello, lo spettacolo narra la storia del rapporto tra Giacomo e suo fratello Giovanni, un vero supereroe affetto da sindrome di down. La pièce racconta delle difficoltà incontrate da Giacomo nel crescere con un fratello down, senza tuttavia limitarsi alla narrazione degli aspetti quotidiani della condizione di Giovanni. Un intenso monologo in cui Di Domenico, identificandosi sia con Giacomo che con Giovanni, dà voce ad alcuni dei temi più rilevanti nell’età adolescenziale come il bullismo e l’accettazione di sé, per scoprire infine che a volte la disabilità sta in chi guarda. «Mi capita spesso di soffermarmi a guardare persone (uomini, donne, bambini) affette da varie malattie oppure diversamente abili, per cercare di capire il loro approccio alla vita, dalle azioni semplici, quotidiane, all’incontro con gli altri; che tipo di relazioni hanno, quali passioni o desideri; come vedono se’ stessi, quale consapevolezza hanno della loro condizione. E poi, all’improvviso, mi accorgo che tutte queste domande dovrei rivolgerle a me stesso […]. – osserva Di Domenico -  Ho letto il libro di Giacomo Mazzariol: “Mio fratello rincorre i dinosauri”. Ho conosciuto lui e la sua splendida famiglia. La loro storia mi ha illuminato e mi è venuta voglia di raccontarla a modo mio. Così ho deciso di cominciare un nuovo cammino che mi aiuti a rieducare il mio sguardo disabile, affinché riesca finalmente a vedere tutta la bellezza e l’amore che ogni essere vivente è in grado di ricevere e di dare. Senza pregiudizi e senza aspettative. Vedere e scegliere di amare».

Per quanto riguarda le MODALITÀ DI INGRESSO all’Arena di Piazza Battisti, l’accesso sarà contingentato e sarà consentito solamente previo acquisto del titolo a pagamento (5 euro), acquistabile sul nostro sito, presso le Casse Rurali di Trento e presso la biglietteria del Teatro Auditorium (da lunedì a venerdì, dalle 16 alle 19). La sera dello spettacolo la biglietteria rimarrà chiusa. Si invita il pubblico a volersi presentare con congruo anticipo in ragione delle procedure di ingresso condizionate dai protocolli anti Covid-19. L’accesso verrà consentito a partire dalle ore 20.15. Si ricorda che è obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e il rispetto del distanziamento sociale, in ogni fase di ingresso all’Arena. L’accesso in platea avverrà attraverso 3 varchi: Settore 1, Settore 2 e Settore 3, distinti per colore e numerazione. La numerazione del varco sarà indicata su ciascun biglietto. Una volta all’interno, lo spettatore dovrà obbligatoriamente sedersi sulle sedie di colore blu. Si informa che tutti i posti sono al coperto. Pertanto, l’evento si terrà anche in caso di pioggia.

Trento, 27 luglio 2020