LOADING...

News: nuovo concerto di Musicantica con l'ensemble Nova Ars Cantandi

03 Novembre, 2021

Gli appuntamenti della 35esima edizione di Trento Musicantica, la rassegna organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara e dal Centro d’eccellenza Laurence K.J. Feininger che ogni autunno porta nel capoluogo trentino il fascinoso mondo della musica antica, proseguono con il concerto di sabato 6 novembre, realizzato in collaborazione con il Festival di Musica Sacra per il 50esimo anniversario. 

Il concerto vede in scena l’ensemble Nova Ars Cantandi (Alessandro Carmignani, soprano, Andrea Arrivabene, contralto, Alberto Allegrezza e Gianluca Ferrarini, tenori, Marcello Vargetto, basso e Ivana Valotti, organo), gruppo formato da cantanti e strumentisti dediti alla riscoperta e alla divulgazione di particolari capitoli del repertorio rinascimentale e barocco. Diretto da Giovanni Acciai, unanimemente riconosciuto come uno dei massimi interpreti del repertorio vocale rinascimentale e barocco, l’ensemble si è esibito in prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero e ha ottenuto alcuni dei più importanti premi discografici. 

Il programma del concerto è dedicato al repertorio sacro di Giovanni Legrenzi (1626-1690), figura di grande rilievo nella produzione musicale seicentesca, sia per la produzione operistica che per quella sacra e strumentale. Straordinario musicista, Legrenzi riuscì a compiere con ingegno versatile e altissima creatività un’eccellente carriera professionale, tramite la quale ricevette onori e riconoscimenti professionali riservati soltanto ai personaggi più illustri del suo tempo. Di Legrenzi vengono proposte in concerto le Compiete op. VII (Venezia, 1662), a cinque voci e basso continuo: la Compieta costituisce l’ultima parte dell’insieme di preghiere che nella Chiesa cattolica romana, a cominciare dalla prima metà del sesto secolo, i monaci e successivamente anche i sacerdoti intonavano nel corso della giornata, rispettando una rigorosa scansione oraria; la Compieta è così chiamata perché conclude, “compie” le ore canoniche.  Con questi lavori Legrenzi rivela una grande capacità di saper adeguare le sue conoscenze alle nuove istanze stilistiche che volevano al centro del processo creativo la “parola”.  

Alle Compiete di Giovanni Legrenzi sono accostate in scaletta, in originale alternanza, alcune pagine per organo di Girolamo Frescobaldi (1583-1643), presentate in prima esecuzione in epoca contemporanea. I lavori di Frescobaldi, tra i maggiori compositori per clavicembalo e organo del XVII secolo, creano con le Compiete di Legrenzi un intreccio di raffinata e intensa suggestione, riflesso di alta maestria compositiva e della vivace atmosfera musicale del Seicento italiano.

Il prossimo appuntamento è lunedì 29 novembre con la Cappella Musicale Santa Maria in Campitelli diretta da Vincenzo Di Betta per un evento che presenta, in prima assoluta, due composizioni sacre per doppio coro di due grandi maestri del barocco italiano: la Messa a otto voci concertata del lombardo Bonaventura Rubino e il Te Deum a otto voci di Orazio Benevoli.

Informazioni
Per partecipare al concerto sarà necessario esibire la Certificazione verde Covid-19 (Green Pass), come previsto dal Decreto-Legge 23 luglio 2021 n.105, mentre per prenotarsi sono necessari pochi e semplici passi: entrare nella sezione di questo sito dedicata all’evento e cliccare il pulsante PRENOTA IL POSTO. Sarà necessario lasciare i propri dati, e se l’operazione sarà andata a buon fine verrà rilasciato un QR code che dovrà successivamente essere mostrato (anche dal telefono) all’ingresso la sera dell’evento

Trento, 3 novembre 2021

Documenti utili