LOADING...

Nuovo palco aperto sulla città di Trento

08 Giugno, 2020

Dal 15 giugno riapre il Teatro Sociale, aperto su Piazza Cesare Battisti, con eventi musicali e di prosa. La programmazione estiva verrà inaugurata da La Meraviglia di Andrea Castelli.

A seguito del decreto firmato il 17 maggio dal Presidente del Consiglio che ratifica la ripresa degli spettacoli all’aperto e al chiuso a partire dal 15 giugno, il Consiglio di Amministrazione del Centro Servizi Culturali S. Chiara, dopo aver valutato con attenzione le linee guida da adottare al fine di garantire la sicurezza del pubblico, in data 5 giugno ha deliberato il programma di ripresa dell’attività spettacolare, che si terrà sul palco del Teatro Sociale, aperto su Piazza Cesare Battisti. Un’iniziativa importante che mira a consolidare il ruolo del Sociale come fulcro dell’attività culturale della città, anche nella sua veste estiva, che si apre al pubblico rivolgendo il palco verso la città. Una modalità già adottata con successo in passato nel corso delle ultime edizioni delle Vigiliane e in occasione della Festa del teatro, e che ha permesso al pubblico, anche quello di passaggio, di poter assistere alla maestosità del Sociale.

Il programma estivo, che prenderà il via lunedì 15 giugno, sarà contraddistinto da eventi teatrali e musicali, in sinergia con le istituzioni culturali territoriali, e guarderà con particolare attenzione alla proposta spettacolare degli artisti professionisti del territorio. Il compito di inaugurare la serie di appuntamenti spetterà a La Meraviglia. Voci e storie dalla città sotterranea, spettacolo scritto, diretto e interpretato da Andrea Castelli, che avrebbe dovuto concludere la stagione di prosa 2019/2020: un segnale di ripartenza e speranza per tutti.

L’affluenza all’Arena di Piazza Cesare Battisti sarà contingentata, a garanzia del numero massimo di posti disponibili, e dovrà avvenire nel pieno rispetto delle norme di sicurezza vigenti. L’acceso potrà avvenire a pagamento ovvero a titolo gratuito, ma sempre con assegnazione certa del posto.  

Trento, 6 giugno 2020