LOADING...

15 Giugno 2020

ADA AL CONTRARIO

Da neonata, al posto di urlare “Uééé, uééé”, aveva strillato: “Éééu, éééu”. Dormiva di giorno e stava sveglia di notte. Il papà l'appoggiava sulla culla e lei si sollevava. La sollevava e lei voleva sdraiarsi. Chiamava mamma il papà e papà la mamma e, crescendo, iniziò persino a camminare al contrario. La storia di Ada tocca con leggerezza il tema dell'Asperger, una forma di autismo, e lo fa sottolineando l'aspetto della libertà e del diritto di essere accolti nella propria diversità, elemento che può coinvolgere tutti i bambini e le bambine a prescindere da quale sia la loro propria e peculiare unicità. Sarà una maestra di ginnastica a insegnarle un trucco per vivere in armonia con gli altri restando se stessa. 

ADA AL CONTRARIO di Guia Risari
Editore Settenove
Voce narrante Massimo Lazzeri
Una collaborazione Centro Santa Chiara e Muse

Ascolta la traccia

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità