LOADING...

Compagnie Koffi Kôkô - Les feuilles qui résistent au vent

Concezione, coreografia e interpretazione Koffi KôkôComposizione musicale Achille Acakpo, João de BurcoLuci Lutz DeppeMusica Achille Acakpo, João de Burco e Mamadou ZonDispositivi scenici Django HerbertProduzione Christiane UekermannDistribuzione Feirefitz Agency for Performing Arts, Christiane UekermannDanzatori Koffi Kôkô, Abubakar Usman, Awoulatou Alougbin, Benjamin Iwar, Eric Acakpo, Filbert Tologo, Alidou YanogoSpettacolo commissionato da House of World Culture, Berlindurata 70 minutiKoffi Kôkô è un artista chiave della danza africana e lo è per più motivi. Originario del Benin, da più di vent’anni elabora in un linguaggio immediato quanto sofisticato nel segno l’incontro tra le radici ritualistiche della danza africana, nel rispetto e nel vigore del senso che la anima, e la danza contemporanea di matrice occidentale. Un viaggio che dà luce e forza alla dimensione iniziatica della danza africana che si rinventa in una forma spettacolare compiuta, costantemente di presa e profondità. Koffi Kôkô è tra l’altro un interprete di deciso carisma: lo si è visto più volte anche in produzioni a più mani come Le Serve da Jean Genet danzato insieme a Ismael Ivo sotto la direzione di Yoshi Oida. Artista, Koffi Kôkô, impegnato anche nella diffusione e nella promozione della danza africana: ha curato e organizzato nel 2002/2003 il Pan-African Festival Atout African in Benin. Les feuilles qui résistent au vent è una commissione del 2003 del Transit Festival di Berlino. Koffi Kôkô, autore e anche danzatore dello spettacolo, è partito dall’immagine del titolo per creare una metafora sulla forza vitale. E infatti il lavoro di quest’artista è animato da una tensione desiderante, una fantasia poetica in cui lo spazio della scena si trasforma in un luogo “dove gli spiriti del passato e del presente si incontrano attraverso la danza”. Cita Hölderin per darci con altre parole il principio immaginifico di questo lavoro “seguire una stella, niente d’altro”, una sorta di cerchio eterno dalla nascita alla morte, una reincarnazione che è metamorfosi. Tra alti pali di bamboo sui quali stare in equilibrio alla ricerca di un contatto con gli dei e la presenza tra i piedi della terra rossastra che ci ricorda la nostra dimensione umana. Oriente Occidente 2007 download (pdf 11 Kb)  

Date spettacolo

05

Settembre, 2007

Teatro Sociale

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 60 eventi

27

Ottobre, 2020

alle 17.30, 18.30, 19.30, 20.30 e 21.30

TAPPA 1 - LE COSE FALSE

Spazio archeologico

27

Ottobre, 2020

20.30

l'Ateneo dei Racconti

Teatro SanbàPolis Trento

27

Ottobre, 2020

21.00

Nomad - In cammino con Bruce Chatwin

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

28

Ottobre, 2020

alle 17.30, 18.30, 19.30, 20.30 e 21.30

TAPPA 1 - LE COSE FALSE

Spazio archeologico

29

Ottobre, 2020

alle 17.30, 18.30, 19.30, 20.30 e 21.30

TAPPA 1 - LE COSE FALSE

Spazio archeologico

29

Ottobre, 2020

20.30

STORIE DI MARE E PICCOLE TERRE

Teatro Auditorium Trento

30

Ottobre, 2020

alle 17.30, 18.30, 19.30, 20.30 e 21.30

TAPPA 1 - LE COSE FALSE

Spazio archeologico

30

Ottobre, 2020

20.30

IL TEATRO ALLA MODA DI BENEDETTO MARCELLO

Trento - castello del Buonconsiglio

30

Ottobre, 2020

20.30

STORIE DI MARE E PICCOLE TERRE

Teatro Auditorium Trento

31

Ottobre, 2020

alle 17.30, 18.30, 19.30, 20.30 e 21.30

TAPPA 1 - LE COSE FALSE

Spazio archeologico

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità