LOADING...

Madama Butterfly

MADAMA BUTTERFLY di Giacomo Puccini Operamania Puccini e la geisha, tra opera lirica, teatro e letteratura“L’Arte di essere fuori” si declina anche, in chiusura di cartellone, nel proporre l’Opera in modo inconsueto. La produzione di Madama Butterfly sarà un’operazione di ricerca, tesa a riportare il teatro lirico alla grande popolarità che aveva fino alla generazione dei nostri nonni. Il pubblico ora ha tempi e modalità di fruizione differenti: difficilmente “sopporta” più di due ore di spettacolo e nello stesso tempo esige una qualità visiva molto alta, abituato com’è al cinema ed alla tv. Da qui l’idea di “Operamania”: un titolo di grande repertorio, messo drammaturgicamente a confronto con  l’antecedente letterario e proposto con ampi tagli che prevedono l’eliminazione del coro e di alcuni personaggi secondari. Anche la compagine orchestrale viene alleggerita, in questo caso utilizzando la riduzione “storica” di Ettore Panizza, approvata dall’autore: era in questa versione che il grande pubblico, dopo le “prime” nei teatri, veniva a contatto con l’opera. Un’operazione in un certo senso, quindi, anche “filologica” della prassi esecutiva dell’epoca. L’orchestra di PSA sarà affidata a Daniele Agiman, giovane direttore milanese, “specialista” puccianiano, con alle spalle un’importante carriera internazionale.La vicenda immortale di Cio Cio San rivive nel ricordo di Kate, che ha adottato un figlio dagli occhi a mandorla, nato dall’amore della gheisha e di suo marito. Una rilettura tutta al femminile, per la drammaturgia di Giovanna Scardoni, la regia di Laura Corradi (coreografa veronese della scuola di Pina Bausch e fondatrice di Ersiliadanza), le scene e i costumi di Chiara Defant e le luci di Alberta Finocchiaro. A latere della produzione viene attivato un laboratorio lirico per cantanti, direttori d’orchestra, maestri collaboratori, a due livelli: un primo livello “didattico”, di avviamento al debutto per giovani al termine del loro percorso di studi ed un secondo livello rivolto a giovani professionisti, che necessitino di visibilità e sostegno per entrare saldamente sul “mercato”.  Il termine dell’iscrizione al laboratorio lirico è il 15 giugno, i moduli di iscrizione sono scaricabili dal sito internet: www.perginepsa.it.Direttore Daniele AgimanDrammaturgia Giovanna ScardoniRegia Laura CorradiCostumi e scene Chiara Defant Luci Alberta FinocchiaroOrchestra del laboratorio di PSA

Date spettacolo

21

Luglio, 2007

Teatro Tenda - Pergine

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 51 eventi

04

Ottobre, 2020

TEO TEOCOLI in Restyling

Teatro Auditorium Trento

organizzato da FiabaMusic
 

09

Ottobre, 2020

21.00

LA MISSA PAPÆ MARCELLI DI PALESTRINA

Trento – Badia di San Lorenzo

10

Ottobre, 2020

21.00

Davide Toffolo - UploadSounds

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

13

Ottobre, 2020

20.30

UN RITRATTO DI ISABELLA LEONARDA (1620-2020) ED ALTRE MONACHE COMPOSITRICI

Trento – Chiesa di San Francesco Saverio

17

Ottobre, 2020

16.00

IL GATTO CON GLI STIVALI

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

18

Ottobre, 2020

11.00

LE MUSICHE DI SAN PIETRO

Trento – Chiesa di San Francesco Saverio

18

Ottobre, 2020

16.00

IL GATTO CON GLI STIVALI

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

23

Ottobre, 2020

20.30

BAROCCO SACRO: GIOVANNI LEGRENZI

Trento – Chiesa di San Francesco Saverio

24

Ottobre, 2020

21.00

Caterina Cropelli - UploadSounds

Pergine - Teatro Comunale

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità