LOADING...

Bevano est

Bevano estla romagna in viaggioIl gruppo “Bevano Est” nasce negli anni novanta, all’interno della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, una delle poche ma fondamentali iniziative che in Italia hanno scommesso sul valore della musica tradizionale, creando con pochissime risorse uno straordinario laboratorio basato su un’autentica passione. A guidare questa formazione ci sono Stefano Delvecchio “Ciuma”, uno tra i migliori organettisti in Italia e Davide Castiglia violinista versatile da sempre docente della Scuola popolare. Il nome che hanno scelto è quello di un’area di servizio sull’autostrada A14, che a sua volta fa riferimento ad uno dei pochi fiumi che nasce ai piedi delle colline romagnole. Un territorio tra Cesena e Forlì ma anche l’idea del “non luogo”, un posto quasi fuori dalla realtà, dove s’incontrano e si sfiorano storie di uomini di ogni genere e provenienza. Nel progetto basato sull’uso di strumenti acustici e della tradizione non vi sono, tuttavia, preoccupazioni stilistiche, quanto un bisogno esistenziale di comunicare e di ricercare una propria dimensione curiosa e accogliente. Nella loro musica ci sono elementi di tradizione popolare contadina, la voglia di libertà dell’improvvisazione, la nostalgia struggente di una melodia jiddish, il sapore del Mediterraneo, i chiaro scuri del tango, l’ironia e la vitalità della Romagna e tanto altro ancora. Ma mai niente è scontato e prevedibile: le canzoni sono romantiche e ruvide, le melodie colpiscono il pubblico per vie traverse o aggrappandosi all’anima. Dell’estate cantano il sudore e la sete, della campagna la fatica del lavoro, della fabbrica il peso dell’aria. La lezione popolare è sempre presente nell’atteggiamento musicale brioso, coinvolgente, talvolta eccessivo, nell’esortazione al ballo, nel colore. Hanno anche realizzano colonne sonore tra cui quelle per il film di Giuseppe Bertolucci “Il dolce rumore della vita” e per il documentario “Segni Particolari”, presentato al Festival del Cinema di Venezia. Mentre troviamo un brano di Ciuma in “Terra Madre” di Ermanno Olmi. Svolgono anche attività didattiche attraverso l’associazione culturale “A 14” da loro fondata e con la quale, producono e promuovono musica e arte.Stefano Delvecchio, Organetto Diatonico, VoceDavide Castiglia, ViolinoGiulio Cantore, ChitarraGiampiero Cignani, Clarinetto, Clarinetto BassoStefano Fabbri, Percussioni

Date spettacolo

13

Luglio, 2010

Trento - Piazza Battisti

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 53 eventi

25

Febbraio, 2020

21.00

MARIO BOTTA. OLTRE LO SPAZIO

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

27

Febbraio, 2020

21.00

Io non sono un gabbiano

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

28

Febbraio, 2020

21.00

Richard Dawson

Teatro SanbàPolis Trento

29

Febbraio, 2020

21.00

Jérôme Bel - ISADORA DUNCAN

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

29

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Monte Baldo Brentonico

01

Marzo, 2020

11.00

Suoni e visioni: Mart Tumb Tuuum

Mart

01

Marzo, 2020

16.00

UN MONDO DI ILLUSIONI

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

03

Marzo, 2020

20.30

HUBBARD STREET DANCE CHICAGO

Teatro Sociale Trento

03

Marzo, 2020

21.00

IL PARADISO PROBABILMENTE di Elia Suleiman

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

05

Marzo, 2020

20.30

Morte di un commesso viaggiatore

Teatro Sociale Trento

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità