LOADING...

CID CANTIERI 2015

Il CID, da sempre attento alla formazione, alla produzione e alla promozione della danza, punta al supporto e alla valorizzazione di tre nuove creazioni di altrettante Compagnie di danza nazionali: Compagnia Cuenca/Lauro, Compagnia MartinaMariniDanceTheater e Compagnia Naturalis Labor. Dopo il periodo estivo di creazione al CID di Rovereto, le Compagnie presentano i loro lavori inediti nella cornice del Teatro Cuminetti in stretta collaborazione con il Centro Servizi Culturali Santa Chiara.   Durante la serata è previsto un intervallo gastronomico.     (ZERO) WORK IN PROGRESS COMPAGNIA CUENCA/LAURO ANTEPRIMA E COPRODUZIONE DEL FESTIVAL   Coreografia e direzione Elisabetta Lauro Assistenza alla creazione Gennaro Lauro Danzatori Elisabetta Lauro, César Augusto Cuenca Torres Produzione Compagnia Cuenca/Lauro, Artisti Associati Sosta Palmizi Con il sostegno di Gruppo Danza Forlimpopoli A.S.D, Premio Outlet A.C.S. Abruzzo Circuito Spettacolo, Permutazioni/Zerogrammi selezione Lista Anticorpi XL, Visionari Kilowatt 2015 Coprodotto da Festival Oriente Occidente, Associazione Sosta Palmizi, Associazione Invito alla Danza Durata 35 minuti     Abbiamo lasciato andare e ci siamo lasciati andare. Abbiamo continuato a girare in orbita, l'uno intorno all'altro, senza avere più niente a cui tendere. Ci siamo ritrovati sottosopra, distanti e soli, a un millimetro dalla terra, con il centro troppo alto e sempre meno peso. Completamente in ballo. Il vortice dello zero ha annullato ogni certezza, ha demolito le nostre strutture come l'uragano fa con la casa, e ci ha lasciati così, sradicati ed esposti, alieni a noi stessi e al mondo che abitiamo. Ora continuiamo a procedere a tentativi, in cerca di un punto fermo che forse nemmeno esiste, e non ci è dato fermarci. Ma in fondo anche le radici non sono mai ferme, mai fisse: esse scavano, dissotterrano, emergono, riaffondano,sconvolgono. Impenitenti ricercano. E lo stesso albero, che crede di crescere in linearità verso il cielo, ha la sua vita sotto terra in un disegno impazzito, un labirinto di direzioni. È lì che si muove il suo destino, ed è forse in questa mobilità che si realizza l'essenza di ogni essere. Nell'azzeramento, dove tutto è fugace e labile, si dispiega la vera vita che non ha forma.             GENDER PLAY COMPAGNIA MARTINAMARINIDANCETHEATER PRIMA NAZIONALE E COPRODUZIONE DEL FESTIVAL   Ideazione e regia Martina Marini Coreografia Martina Marini e danzatori Musiche Sonorus Luci Carlo Quartararo Costumi MartinaMariniDanceTheater Danzatori David Bauer e Anastasia Kostner Produzione Associazione Culturale Fucinadanza Con il sostegno di Provincia Autonoma di Bolzano Coprodotto da Festival Oriente Occidente Durata 35 minuti www.martinamarini.com     Cosa distingue un uomo da una donna, cosa rende una donna femminile e un uomo virile? Qual’é il ruolo della donna e quali compiti ha un uomo? Chi ha deciso i ruoli? La natura? La società? Come si muove una donna? Come si muove un uomo? Quali sono gli spazi fisici che occupano? Gender Play è una coreografia giocosa, ironica, leggera, che però non dimentica il dramma che può prendere vita da uno dei più cinici inganni della natura, quello di far nascere una persona in un corpo sbagliato. I due interpreti giocano con immaginari femminili e maschili, si scambiano le danze, i costumi e i ruoli, si prendono in giro, analizzano vari cliché, sperimentano una fisicità diversa della propria e si rendono conto della fatica che si prova a dover rappresentare ciò che non si é. Le danze a volte si interrompono a causa di piccole incomprensioni, perplessità che fanno capire quanto ci sia di ridicolo nelle nostre fatiche quotidiane nel rappresentare un uomo o una donna. Per scoprire infine che l’identità sessuale non sta tra le gambe, ma tra le orecchie.           MAXÌM COMPAGNIA NATURALIS LABOR ANTEPRIMA E COPRODUZIONE DEL FESTIVAL   Coreografia e regia Silvia Bertoncelli Drammaturgia Paolo Ottoboni Musiche Paolo Ottoboni, Lorenc Xhuvani Scenografia Antonio Panzuto Costumi Chiara Defant Luci Claudio Modugno Danzatori Silvia Bertoncelli, Valentina Dal Mas, Paolo Ottoboni, Stefano Roveda Produzione Compagnia Naturalis Labor Con il sostegno di Mibact, Regione Veneto, Arco Danza, Provincia di Vicenza, Comune di Vicenza, O Espaço do Tempo Coprodotto da Festival Oriente Occidente Durata 50 minuti www.naturalislabor.it   Il più grande difetto della perspicacia non è di non andare fino in fondo, ma di oltrepassarlo. F. de La Rochefoucauld, Massime   Calma. Si entra in un giardino. Protetto, ordinato, separato. Lontani per un po', appartati dal tumulto del reale. Si possono decidere le piante, reciderle. Mettere in forma i saluti, in ordine le passioni. All'atmosfera del giardino ci si sospende... fino a che dai suoi anfratti il tremore non ci raggiunge proprio là dove pensavamo di essere stati chiari. Maxìm è la vertigine dei rovesciamenti, l'instabilità dei segni e dei corpi che possono sempre rivelare altro in un sommovimento che senza posa sovverte l'ordine dei piani dell'esperienza. Allora non si può più sapere se il giardino è chiuso o aperto. Non si può più sapere cosa è interno e cosa esterno. Non si può più sapere. Sentire forse: forse un'illuminazione.

Date spettacolo

18

Settembre, 2015

Trento - Teatro Cuminetti

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 56 eventi

22

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

22

Febbraio, 2020

20.30

VIA PACIS - concert

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

22

Febbraio, 2020

21.00

FABIO CONCATO OPEN TOUR 2019

Teatro Auditorium Trento

22

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Sartori Ala

23

Febbraio, 2020

16.00

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

25

Febbraio, 2020

21.00

MARIO BOTTA. OLTRE LO SPAZIO

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

27

Febbraio, 2020

21.00

Io non sono un gabbiano

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

28

Febbraio, 2020

21.00

Richard Dawson

Teatro SanbàPolis Trento

29

Febbraio, 2020

21.00

Jérôme Bel - ISADORA DUNCAN

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

29

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Monte Baldo Brentonico

01

Marzo, 2020

11.00

Suoni e visioni: Mart Tumb Tuuum

Mart

01

Marzo, 2020

16.00

UN MONDO DI ILLUSIONI

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità