LOADING...

Cid Cantieri 2017

Oriente Occidente non è solo Festival. Nella ricca attività annuale sono incluse, infatti, anche residente artistiche rivolte a coreografi nazionali e internazionali under 35. Lo scopo del progetto, curato dal Centro Internazionale della Danza di Rovereto e denominato CID Cantieri, è quello di offrire sostegno alla creazione in termini di spazi, di accoglienza e anche economici. CROSSOVER Gruppo e-motion coreografie di Manolo Perazzi Manolo Perazzi affida a una parola inglese – CROSSOVER – che significa “miscuglio di generi” e a un sottotitolo in greco, “panta rei”, mutuato dalla filosofia di Eraclito, lo stato emotivo e fisico della sua danza. Questo lavoro di straordinaria intensità cattura l’uomo sospeso tra il reale e l’immaginario, tra istinto e razionalità, impulsi e freni, facendo propri i principi di Eraclito sul divenire e sull'energia che non si interrompe, anche quando sembrerebbe accennare a un’involuzione e a un arresto. Il coreografo, che sarà anche in scena assieme a Valeria Russo, cerca un controllo al suo flusso di azioni e pensieri e si domanda: nel continuo divenire l’uomo perde la sua identità? Oppure è l’identità a scaturire dal continuo divenire? Una cosa è certa alla visione dello spettacolo: la perenne metamorfosi del corpo. VANITAS Compagnia “Fattoria Vittadini”coreografie di Francesca Penzo e Jacques-André Dupont Tre performer, Francesca Penzo che è anche coreografa, Vilma Trevisan e l’artista new media Jacques-André Dupont, insieme al sound designer Clemént Destéphen, per interpretare oggi la Vanitas seicentesca, il memento mori. Ricordarsi di dover morire: assunto macabro che è ammonimento all’effimera condizione dell’esistenza. «Ci sentiamo investiti – spiegano Penzo e Dupont – da un senso di distruzione massivo e imminente che ci motiva a reinterpretare il senso della caducità umana.» “Vanitas” è questo: un’esplorazione visiva e performativa del tema della morte come condizione ecologica della vita. Una ritualità del morire analizzata sotto nuova luce, in senso antimacabro grazie a una visione circolare di energia che non si interrompe. Non si interrompe nei corpi delle due danzatrici che attraverseranno stati di intensa fisicità, non si interrompe nel processo di videomapping live e nemmeno nell’avvolgente colonna sonora.

Date spettacolo

07

Settembre, 2017

Rovereto - Auditorium Melotti

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 73 eventi

26

Gennaio, 2020

16.00

CAPPUCCETTO E IL LUPO

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

26

Gennaio, 2020

21.00

L'albero dei sogni - Balletto di Roma

Teatro Sartori Ala

28

Gennaio, 2020

20.30

BALLET BRITISH COLUMBIA

Teatro Sociale Trento

28

Gennaio, 2020

21.00

ESCHER. VIAGGIO NELL’INFINITO

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

28

Gennaio, 2020

21.00

DANCE DANCE DANCE

Palazzo dei Congressi - Riva del Garda

30

Gennaio, 2020

21.00

GUARDA COME NEVICA 1. CUORE DI CANE

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

31

Gennaio, 2020

18.30

Incontro con Pietro Marcello

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

31

Gennaio, 2020

21.00

IL PASSAGGIO DELLA LINEA

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

31

Gennaio, 2020

21.00

Martin Eden

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

01

Febbraio, 2020

21.00

Julia Kent, Ramon Moro & Paolo Spaccamonti vs “Vampyr”

Teatro SanbàPolis Trento

02

Febbraio, 2020

11.00

Mulholland drive Suite - Schonberg/Lynch

Biblioteca Civica di Rovereto

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità