LOADING...

Compagnie Jant-Bi - Waxtaan

Coreografia Germaine Acogny, Patrick Acogny Scenografia Patrick AcognyLuci Marco WehrspannDisegno luci Horst MühlbergerMusicisti dell’ École des Sables, Oumar Fandy Diop, Ndeye Seck, Pape Badara Fall, Abdoulaye Diop, Ousmane Sene Costumi Germaine Acogny, Patrick AcognyDanzatori Babacar Ba, Ciré Beye, Pape Ibrahima N’Diaye, Abdou Diop, André Dramé, Abdoulaye Kane, Ousmane N’Diaye, Bertrand Tchébé Saky, Abib SowCoproduzione Château Rouge, Annemasse, Fondation Prince Claus, Pays Bas, Het  MuziekTheatre, Amsterdam, Le Grand Théâtre de la Ville de Luxembourg, Fondation for Contemporary Arts - 2004 Grant Recipent, S.E.B.T. 3ème Monde, ToulouseSpettacolo realizzato con il sostegno di ONDAdurata 70 minutiIn un Festival che dedica un sentito approfondimento alla danza africana non poteva mancare il ritorno a Rovereto di Germaine Acogny, storica pioniera e guida dal 1996 dell’International Centre for Traditional and Contemporary African Dances/École des Sables, a Toubab Dialaw in Senegal. La compagnia Jant-Bi, fondata nel 1998, è il frutto de L’École des Sables. Indimenticabile, anche per le discussioni suscitate, il lavoro d’esordio, Le coq est mort firmato per il gruppo ideato da Acogny da Susanne Linke insieme a Avi Kaiser, spettacolo che poneva interrogativi sulla visione stessa del danzatore africano e dell’uomo di colore nella nostra società globalizzata. Poi è stata la volta di Fagaala, titolo di protesta contro il genocidio in Rwanda, firmato da Acogny insieme a Kota Yamazaki. Ecco ora il terzo lavoro del gruppo Jant-Bi: Waxtaan, espressione di un affondo deciso nella tradizione africana che rivaluta il passato rendendo visibile nella fisicità e nel ritmo possente della danza la forza propositiva delle origini.  Firmato in tandem da Germaine insieme al figlio Patrick, Waxtaan parte non a caso dal recupero di alcune danze tradizionali di paesi africani, il Mali, la Guinea, il Burkina Faso, La Costa d’Avorio, il Benin, il Congo e il Senegal. Ma attenzione, gli Acogny fanno rinascere la tradizione osservandola in una nuova prospettiva, che evita la patina folkloristica in vista di una rinascita molto più elettrizzante. La ricchezza di forme e di ritmi c’è, ma viene destrutturata, riorganizzata in una struttura compositiva decisamente contemporanea. Waxtaan contiene inoltre una critica alla politica africana. In giacca e cravatta i danzatori inscenano una satira contro ministri, presidenti, uomini di potere. Il tutto sostenuto da cinque musicisti dell’École des Sable diretti da Oumar Fandy Diop, interpreti di una partitura basata sui ritmi originali delle danze tradizionali eseguiti con strumenti africani come il sabar e il djembé. Oriente Occidente 2007 download (pdf 11 Kb)  

Date spettacolo

08

Settembre, 2007

Teatro Sociale

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 69 eventi

30

Gennaio, 2020

21.00

GUARDA COME NEVICA 1. CUORE DI CANE

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

31

Gennaio, 2020

18.30

Incontro con Pietro Marcello

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

31

Gennaio, 2020

21.00

IL PASSAGGIO DELLA LINEA

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

31

Gennaio, 2020

21.00

Martin Eden

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

01

Febbraio, 2020

21.00

Julia Kent, Ramon Moro & Paolo Spaccamonti vs “Vampyr”

Teatro SanbàPolis Trento

02

Febbraio, 2020

11.00

Mulholland drive Suite - Schonberg/Lynch

Biblioteca Civica di Rovereto

02

Febbraio, 2020

16.00

LA NATURA ANIMATA

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

04

Febbraio, 2020

21.00

SEARCHING EVA

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

05

Febbraio, 2020

10.00

IS THIS A DAGGER? THE STORY OF MACBETH

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

05

Febbraio, 2020

21.00

THE NIGHT WRITER - Giornale notturno

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità