LOADING...

IL ROSPO E LA LUCCIOLA

Incontro con Alexandro JodorowskyPerfettamente inserita nell’universo creativo di Jodorowsky e nel suo concetto di “arte che cura” − che ha fatto di lui il personaggio incredibile che conosciamo (cineasta visionario e messianico, romanziere e saggista inedito, psicomago ed esperto di tarocco, fumettista di successo, pioniere e innovatore del teatro) − la poesia di Jodorowsky parla dell’amore concreto, reale, che tutti viviamo: le nevrosi, le ossessioni, la gelosia, le incomprensioni, gli enormi sforzi che si compiono per sfrondare e “pulire” il rapporto d’amore dalle scorie che tendono invece a demolirlo. È un amore concreto, quello di Jodorowsky, che è volto alla scoperta di se stessi tramite il gioco di specchi della relazione, perché solo nell’uscire dalle proprie nevrosi si racchiude la possibilità di creare un vero rapporto d’amore. Il grande poeta Dylan Thomas scriveva che “non è amore se non si ama bene / e questo è vero dopo perenne sconfitta”: in questi versi sembra racchiudersi il grande sforzo creativo e il senso del rapporto d’amore per come lo concepisce Jodorowsky.La conferenza-spettacolo si avvale della lettura dei testi poetici, commentati e “affabulati” di volta in volta da Jodorowsky con l’ausilio del suo amico, traduttore ed editore Antonio Bertoli. Il risultato – come è nella consuetudine di Jodorowsky – è un’esilarante e profondo intrattenimento di circa un’ora e mezzo sul tema fondamentale dell’essere umano e della vita, dove tramite l’argomento dell’amore e del rapporto di coppia emergono i luoghi, i concetti e l’istrioneria più tipici e affascinanti di Jodorowsky, dalla psicomagia alla psicogenealogia, dalla creatività al teatro, dal racconto all’autobiografia.Alejandro Jodorowsky ha detto che l’unico tipo di arte che concepisce è un’arte che cura, intendendo con ciò la possibilità di comunicare e di aiutare gli altri a “vivere meglio” e a capire di più se stessi, attingendo alla grande valenza creativa insita nell’arte. Non si tratta però di un’arte pedagogica in senso stretto, bensì di un’arte che parla direttamente il linguaggio dell’inconscio e ad esso si rivolge, partendo dall’assunto che proprio questo – l’inconscio – è il vero motore delle nostre azioni e il vero centro del nostro essere. Su questa base si è dunque strutturata la vasta opera di Jodorowsky, dal cinema al fumetto, dalla poesia al romanzo, dal saggio al racconto, dalla psicomagia al tarocco.

Date spettacolo

14

Luglio, 2009

Pergine - Teatro Tenda

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 56 eventi

22

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

22

Febbraio, 2020

20.30

VIA PACIS - concert

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

22

Febbraio, 2020

21.00

FABIO CONCATO OPEN TOUR 2019

Teatro Auditorium Trento

22

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Sartori Ala

23

Febbraio, 2020

16.00

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

25

Febbraio, 2020

21.00

MARIO BOTTA. OLTRE LO SPAZIO

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

27

Febbraio, 2020

21.00

Io non sono un gabbiano

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

28

Febbraio, 2020

21.00

Richard Dawson

Teatro SanbàPolis Trento

29

Febbraio, 2020

21.00

Jérôme Bel - ISADORA DUNCAN

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

29

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Monte Baldo Brentonico

01

Marzo, 2020

11.00

Suoni e visioni: Mart Tumb Tuuum

Mart

01

Marzo, 2020

16.00

UN MONDO DI ILLUSIONI

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità