LOADING...

LA MALEDIZIONE DEL CERVO

Un autore turco molto noto in patria, un testo splendido, immenso, fantastico, ricchissimo, denso di storie, emozioni, magia.La saga di una famiglia, quattro generazioni per un racconto che sembra venire da “Le mille e una notte”, che ci parla di un tempo favoloso di “Bey”, di capi di una tribù nomade che decide di fermarsi, di diventare stanziale, del luogo scelto per questo, dei cervi scacciati dal loro territorio, della loro maledizione che porta alla dissoluzione di palazzi e di tante vite.Un testo-fiume con un andamento fatto di scarti temporali dove le generazioni si mischiano in un presente sfuggente che è il sempre del racconto e di chi lo sa ascoltare.Per questo l’Arca Azzurra ha progettato una riduzione del grande testo che mantenendone lo spirito e anche la lettera sappia però darne interi quei frammenti restituendo almeno in parte la magia con un lavoro rispettosissimo di adattamento drammaturgico. L’azione di un gruppo di cinque attori, che impersonano i protagonisti del lavoro,  ne sintetizzano i movimenti restituendo la loro voce e accompagnando il tutto con lo scorrere di immagini affidate a L’Asina sull’Isola oltre che con un adeguato disegno luci.Quindi una riduzione, un adattamento che non potrà restituire che in parte il grande respiro epico del testo di Mungan. Ci rendiamo conto soprattutto di quanto le vicende narrate sono lontane dalla nostra cultura, di come appartengano ad una tradizione che ci è largamente estranea. Ma allo stesso tempo siamo certi che il respiro, lo spirito di questa storia ci appartiene, appartiene alla necessità di narrare, di raccontare, di dare della propria condizione immagini magiche e fantasiose che è così presente in tutte le culture popolari del mondo e soprattutto a quella cui questa compagnia fa continuo riferimento nel suo lavoro quotidiano sulle tavole di tanti palcoscenici e presente in tutti i suoi spettacoli.DALLA STAGIONE DI TRENTO OLTREARCA AZZURRA TEATRO - ASTITEATRO 29 - CENTROSERVIZI CULTURALI SANTA CHIARA DI TRENTOLa Maledizione del Cervodi Murathan Mungan ideazione dello spazio e regia Riccardo Sottiliriduzione e adattamento Massimo Salvianti con la consulenza di Ayse Saraçgil con la Compagnia L’Asina sull’Isola di Paolo Valli e Katarina Janokova con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci costumi Lucia Socci luci Marco Messeri e Riccardo Sottili suono Roberto Nigro

Date spettacolo

15

Gennaio, 2008

Teatro Sociale

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 57 eventi

18

Febbraio, 2020

20.30

NUOVO BallettO di ToscanA in CENERENTOLA

Teatro Comunale di Bolzano

18

Febbraio, 2020

21.00

LE CREATURE DI ANDREA

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

19

Febbraio, 2020

9.15 e 11.15

IN THE WEB

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

20

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

20

Febbraio, 2020

20.45

GERSHWIN SUITE / SCHUBERT FRAMES

Teatro Comunale - Pergine

21

Febbraio, 2020

17.30

Foyer grande prosa - Libri da ardere

Sala Proclemer teatro Sociale

21

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

21

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Cles

22

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

22

Febbraio, 2020

20.30

VIA PACIS - concert

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità