LOADING...

LA PEGGIORE

La città del teatro/Sipario ToscanaLA PEGGIOREStoria semiseria sui bisogni dell'adolescenza, a tempo di pioggia e musicadal romanzo di Cesare Fiumi “La feroce gioventù”Premio Eolo 2014 per la migliore drammaturgia per ragazzi e giovaniDATA / LUOGO / ORA20 gennaio 2015 - Teatro Cuminetti – 10.00 (possibilità di ulteriori recite in caso di significative adesioni)di Sofia Assirelli, Mirko Cetrangolo, Cristiano Testacon  Valentina Grigò e Linda Caridi/Sena Lippiregia Fabrizio CassanelliProgetto in collaborazione con l’Agenzia per la Famiglia della Provincia autonoma di TrentoTEMATICAL’adolescenza e i suoi sistemi di relazione e disagio nella visione della propria identità e dei rapporti di genere.A CHI SI RIVOLGE: dai 13 ai 16 anni – terza media e biennio superioreDURATA: 60 MINUTIDESCRIZIONEE’ la storia di un incontro casuale eppure importantissimo fra due adolescenti.Sena ha 16 anni, vive in una bella casa con la sua famiglia e da lei ci si aspetta solo e sempre qualcosa di buono.Valentina ha 17  anni, non ha genitori, vive in una casa-famiglia ed è stata da tutti etichettata come “la peggiore”.Un bel giorno Sena e Valentina prendono i loro zaini e se ne vanno; una non sa dove, l’altra lo sa fin troppo bene. Dal loro incontro e dalle loro diverse fragilità inizia un viaggio che le cambierà profondamente. Un viaggio fatto di emozioni, di parole non dette e di altre dette troppo forte, con l’irruenza e la sincerità concessa solo alla vera amicizia.Spunto per “La Peggiore” è un libro bellissimo e spietato: “La feroce gioventù”, di Cesare Fiumi dedicato alla violenza giovanile. Fiumi affida solo alle ultime righe un barlume di speranza, mentre lo spettacolo parte da quelle righe per un’inversione di rotta, paradosso nel quale una pistola diventa occasione di vita nuova e di speranza per le giovani generazioni.PERCORSO DI APPROFONDIMENTOTemi dello spettacolo sono l’adolescenza e ai suoi sistemi di relazione: famiglia, scuola, coetanei.Il linguaggio dell’adolescenza, i nuovi canali comunicativi, l’identità e i rapporti di genere, i modelli di riferimento, l’amore, l’amicizia, gli interessi, le scelte, le responsabilità e le prospettive.I desideri, i sogni, le paure che animano questo fondamentale momento della vita.-INCONTRO PER OPERATORI, EDUCATORI, INSEGNANTI:Il teatro come strumento per lo sviluppo emotivo dei ragazzi8 gennaio 2015 ore 17.00-19.00 Sala VideoL’Agenzia per la Famiglia della Provincia autonoma di Trento, il regista dello spettacolo e uno psicologo proporranno una riflessione sull’identità nell’adolescenza, sui rapporti di genere e i sistemi di relazione con coetanei e adulti, sul teatro come strumento facilitatore di tali relazioni.L’incontro è rivolto ad insegnanti educatori ed operatori che lavorano nell’ambito del disagio giovanile.   SITO UFFICIALE DELLA COMPAGNIA

Date spettacolo

20

Gennaio, 2015

Teatro Cuminetti - Trento

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 57 eventi

18

Febbraio, 2020

20.30

NUOVO BallettO di ToscanA in CENERENTOLA

Teatro Comunale di Bolzano

18

Febbraio, 2020

21.00

LE CREATURE DI ANDREA

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

19

Febbraio, 2020

9.15 e 11.15

IN THE WEB

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

20

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

20

Febbraio, 2020

20.45

GERSHWIN SUITE / SCHUBERT FRAMES

Teatro Comunale - Pergine

21

Febbraio, 2020

17.30

Foyer grande prosa - Libri da ardere

Sala Proclemer teatro Sociale

21

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

21

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Cles

22

Febbraio, 2020

20.30

Libri da ardere

Teatro Sociale Trento

22

Febbraio, 2020

20.30

VIA PACIS - concert

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità