LOADING...

LA SEMPLICITA’ INGANNATA

La semplicità ingannata
Satira per attrice e pupazze sul lusso d’esser donne Seconda tappa del progetto sulle Resistenze femminili in Italia.
Liberamente ispirato alle opere letterarie di Arcangela Tarabotti
e alla vicenda delle Clarisse di Udine
di e con Marta Cuscunà
MENZIONE D’ONORE PREMIO ELEONORA DUSE 2012 Prosegue l’indagine di Marta Cuscunà sul tema della Resistenza femminile nel nostro paese. Dopo aver indagato la storia della staffetta partigiana Ondina Petteani, questo nuovo percorso teatrale riporta alla memoria alcuni importanti tentativi di emancipazione femminile avvenuti in Italia già nel Cinquecento, immediatamente soffocati e dimenticati. Assistente alla regia: Marco Rogante.
Disegno luci: Claudio “Poldo” Parrino.
Disegno del suono: Alessandro Sdrigotti. Tecnica di palco, delle luci e del suono: Marco Rogante, Alessandro Sdrigotti. 
Realizzazioni scenografiche: Delta Studios; Elisabetta Ferrandino. 
Realizzazione costumi: Antonella Guglielmi. 
Co-produzione: Centrale Fies, Operaestate Festival Veneto. Nel ’500 avere una figlia femmina era un problema: agli occhi del padre era una parte del patrimonio economico che andava in fumo al momento del matrimonio. Avere una figlia femmina equivaleva ad una perdita economica. Certamente una figlia bella era economicamente vantaggiosa, perché poteva essere accasata con una dote modesta, mentre una figlia con qualche difetto fisico prevedeva necessariamente esborsi più salati. Purtroppo però, in tempi di crisi economica, il mercato matrimoniale subì un crollo e si dovette cercare una soluzione alternativa per sistemare le figlie: la monacazione forzata. Le monache del Santa Chiara di Udine attuarono una forma di Resistenza davvero unica nel suo genere. Trasformando il convento udinese in uno spazio di contestazione, di libertà di pensiero, di dissacrazione dei dogmi religiosi e della cultura maschile con un fervore culturale impensabile per l’universo femminile dell’epoca.
La semplicità ingannata,liberamente ispirato alle opere di Arcangela Tarabotti, monaca di clausura dalla vocazione letteraria e alle vicende delle Clarisse di Udine, racconta le rivendicazioni delle donne nel ’500, nel tentativo di ridare slancio a una rivoluzione di cui non sentiamo più il bisogno, e forse non per un caso fortuito, ma per una precisa strategia che, con modi diversi, ci schiaccia ancora sotto lo strapotere maschile.   Acquista ora il tuo biglietto Info e prezzi 2012-13 download (pdf 730 Kb)  

Date spettacolo

25

Marzo, 2013

Trento Teatro B.Cuminetti

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 75 eventi

25

Gennaio, 2020

16.00

CAPPUCCETTO E IL LUPO

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

25

Gennaio, 2020

20.30

La classe

Teatro Sociale Trento

25

Gennaio, 2020

20.45

MALE VARIATIONS - Balletto di Roma

Teatro Gustavo Modena - Mori

25

Gennaio, 2020

21.00

Wiener Johann Strauss Konzert - Gala

Teatro Auditorium Trento

26

Gennaio, 2020

16.00

La classe

Teatro Sociale Trento

26

Gennaio, 2020

16.00

CAPPUCCETTO E IL LUPO

Teatro Benvenuto Cuminetti Trento

26

Gennaio, 2020

21.00

L'albero dei sogni - Balletto di Roma

Teatro Sartori Ala

28

Gennaio, 2020

20.30

BALLET BRITISH COLUMBIA

Teatro Sociale Trento

28

Gennaio, 2020

21.00

DANCE DANCE DANCE

Palazzo dei Congressi - Riva del Garda

28

Gennaio, 2020

21.00

ESCHER. VIAGGIO NELL’INFINITO

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

30

Gennaio, 2020

21.00

GUARDA COME NEVICA 1. CUORE DI CANE

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità