LOADING...

SCAPPO A TEATRO - LA MAGIA DELLE IMMAGINI

Compagnia teatrale Piccoli PrincipiLA MAGIA DELLE IMMAGINIla storia dell’arte raccontata ai ragazziscritto ed interpretato da Alessandro Libertiniregia Alessandro Libertini e Véronique Nahcollaborazione alla drammaturgia Christian Carrignon Le Théâtre de Cuisineconsulenza storico artistica D.ssa Annarita Caputoideazione suono Véronique Nahmontaggio musiche Il Celeideazione luci Claudio Colobertiscenografi a e costumi Alessandro Libertinitecnico luci e audio David Batignaniproduzione Compagnia Piccoli Principi, Scandicci Cultura Istituzione Servizi Culturali Comune di Scandicci, Ville de Saint-Etienne: Esplanade Jeunes Publics et Musée d’Art Moderne, Massalia Théâtre de Marionnettes/Système Friche Théâtre con il sostegno della Regione Toscana “Sistema Regionale dello Spettacolo”.Lontano dal voler esaurire in poco più di sessanta minuti un argomento vasto come la storia dell’arte occidentale dalle origini ai nostri giorni, lo spettacolo si propone ad un pubblico di ragazzi ed adulti come un possibile “inizio”: un’introduzione al complesso mondo dell’arte, alla sua storia ma soprattutto ai suoi processi formativi. Ne “La magia delle immagini: la storia dell’arte raccontata ai ragazzi” un attore, nel ruolo del conferenziere, racconta la storia delle immagini dal tatuaggio preistorico alla Body Art, cercando di dare risposte semplici a tanti possibili quesiti: «Perché gli egizi dipingevano in quel modo? Cos’è la prospettiva scientifi ca? Cosa rappresenta la pittura astratta?». Nel suo discorrere, però, il protagonista, oltre ad impartire nozioni, si preoccupa di suscitare emozioni, dando vita ad una trattazione ricca di sensazioni, leggera, a tratti ironica, altre volte densa di atmosfere sospese, persino inquietanti. A suggerire quanto alla radice del processo di formazione dell’opera d’arte, ci siano questioni che non si possono spiegare, misteriose, “magiche”.APPROFONDIMENTOMolte possono essere le affinità fra arte e didattica: la radice sostanzialmente educativa, ad esempio, che porta gli insegnanti come gli artisti a concentrarsi sugli effetti del loro agire nella società; la centralità del rapporto con l’interlocutore che spinge gli insegnanti ad interrogarsi sulle aspettative dei propri alunni e gli artisti su quelle del pubblico, sui loro bisogni di sapere e di esprimersi. Malgrado ciò oggi, forse ancora più che nel passato, la didattica continua ad essere considerata “ancella” dell’arte. E questo nonostante che un maestro di scuola come Gianni Rodari sia divenuto un grande artista grazie anche ai suoi numerosi anni d’insegnamento o uno dei più grandi geni del Novecento, Paul Klee, si sia servito del proprio talento pittorico per alimentare un’attività didattica ricchissima, ancora oggi fertile oggetto di studio per molti insegnanti. Dice Alessandro Libertini: «Il termine “didattico” accostato a “spettacolo” suona negativo. Penso, al contrario, che non possa che definirsi didattico il teatro che più amo: il teatro che, pur proponendosi come esperienza sensibile, invita il pubblico a riflettere su di un problema, che mira ad “istruire”, a dividere e condividere col pubblico gli elementi costitutivi della propria cultura».

Date spettacolo

02

Marzo, 2011

Teatro Cuminetti

Cerca uno spettacolo

Periodo

Teatri

Tematiche

Rassegne

Sono presenti 53 eventi

25

Febbraio, 2020

21.00

MARIO BOTTA. OLTRE LO SPAZIO

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

27

Febbraio, 2020

21.00

Io non sono un gabbiano

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

28

Febbraio, 2020

21.00

Richard Dawson

Teatro SanbàPolis Trento

29

Febbraio, 2020

21.00

Jérôme Bel - ISADORA DUNCAN

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

29

Febbraio, 2020

21.00

LOVE POEMS

Teatro Monte Baldo Brentonico

01

Marzo, 2020

11.00

Suoni e visioni: Mart Tumb Tuuum

Mart

01

Marzo, 2020

16.00

UN MONDO DI ILLUSIONI

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

03

Marzo, 2020

20.30

HUBBARD STREET DANCE CHICAGO

Teatro Sociale Trento

03

Marzo, 2020

21.00

IL PARADISO PROBABILMENTE di Elia Suleiman

Auditorium Fausto Melotti Rovereto

05

Marzo, 2020

20.30

Morte di un commesso viaggiatore

Teatro Sociale Trento

Ultime news

Rimani aggiornato sulle nostre novità