LOADING...

Al via la Stagione estiva del Centro S. Chiara

10 Giugno, 2022

Tanta musica, stili di danza differenti, spettacoli di prosa, poetry slam, incontri letterari, cinema e appuntamenti all’insegna della comicità e del divertimento. Questo e molto altro ancora nel nuovo calendario di appuntamenti proposto dal Teatro Capovolto – La città in scena, la nuova Stagione estiva programmata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara

Il calendario è stato presentato questa mattina alla stampa nel corso di una conferenza al Teatro Sociale di Trento da Sergio Divina e Massimo Ongaro (presidente e direttore del Centro Servizi Culturali S. Chiara), alla presenza dell’Assessora alla Cultura del Comune di Trento, Elisabetta Bozzarelli

Una ricca offerta di appuntamenti che per il terzo anno consecutivo andrà in scena all’interno della splendida cornice offerta dal Teatro Sociale di Trento, con il palco eccezionalmente rivolto verso Piazza Cesare Battisti. Si tratta di una veste suggestiva che negli ultimi anni ha già riscosso il gradimento e l’apprezzamento del pubblico. «Nelle ultime due annate caratterizzate da grandi difficoltà, il Teatro Capovolto ha rappresentato la nostra ancora di salvezza, – ha ricordato in apertura il presidente del Centro, Sergio Divina – poiché ci ha consentito di dare spazio alle realtà artistiche del nostro territorio e di continuare così ad offrire un programma di spettacolo al pubblico, all’interno di una unica e meravigliosa cornice.  Pertanto, siamo felici di proseguire su questa strada e di poter regalare anche quest’anno un calendario di appuntamenti davvero ricco e multidisciplinare».

La Stagione estiva del Teatro Sociale si inserisce all’interno del contenitore “Trento aperta 2022 – Sogna, Pensa, Vive”, promosso dal Comune di Trento, che ha accolto con entusiasmo la programmazione del Teatro Capovolto in Piazza Battisti. «E’ davvero bello poter continuare ad offrire una programmazione così ampia e ricca ad una comunità che sta dimostrando grande voglia di riaprirsi e di tornare a stare insieme. – ha commentato l’Assessora alla Cultura del Comune di Trento – Negli ultimi due difficili anni il Teatro Sociale si è aperto verso la comunità, sia materialmente che simbolicamente, e continuerà a farlo anche quest’anno, offrendo momenti di grande condivisione. Credo sia importante che tante realtà appartenenti al mondo artistico e culturale del territorio si ritrovino a collaborare, ad essere coprotagonisti, proprio come tante isole che noi vogliamo far diventare un grande arcipelago all’interno del mondo della cultura».

Il programma che caratterizza la nuova Stagione del Teatro Capovolto racchiude al suo interno un numero di proposte eterogenee e di grande qualità, che dal 1 luglio al 3 settembre animeranno l’estate trentina. Sul palco del Teatro Capovolto ci sarà spazio per alcuni grandi nomi del panorama musicale nazionale e internazionale come Suzanne Vega, Frida BollaniMargoni e i Sons of Kemet, per importanti realtà teatrali come il Metastasio di Prato, per la danza di Aterballetto, per i vincitori del Bando Danza Urbana XL 2022 e per il ciclo di spettacoli dedicati all’uomo e al pianeta realizzati in collaborazione con il MUSE-Museo delle Scienze. E non poteva di certo mancare un’attenzione alle realtà artistiche territoriali, con volti noti e particolarmente amati dal pubblico trentino come Andrea Castelli, Mario Cagol, Lucio Gardin e Loredana Cont, oltre ai progetti di ricerca proposti da OHT [Office for a Human Theatre], al concerto con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e agli appuntamenti di cinema realizzati in collaborazione con Cineworld Trento.

Infine, verrà data grande visibilità anche alla poesia con il poetry slam e l’istituzione di un premio intitolato a David Wilkinson, e al mondo della letteratura attraverso una serie di incontri con gli autori e le loro opere.

Musica
Tante le proposte in calendario legate al mondo della musica, che nel periodo estivo risuoneranno nella cornice del Teatro Capovolto. Si comincia l’1 luglio con un evento che vedrà protagonista il Corpo Musicale Città di Trento in un viaggio musicale sulle orme di Marco Polo, per tuffarsi il giorno successivo nei meravigliosi anni ’80 in compagnia della band dei Radiottanta (entrambi gli eventi sono ad ingresso gratuito).
Successivamente, il 9 luglio il palco del Teatro Sociale ospiterà il concerto della giovanissima Frida Bollani Magoni, pianista da sempre immersa nel mondo dei suoni e della musica, figlia di altrettanti musicisti come Stefano Bollani e Petra Magoni. Sabato 16 luglio sarà il turno di un grande nome come la statunitense Suzanne Vega, riconosciuta come una delle principali cantautrici della sua generazione, e diventata celebre negli anni ’80 con alcune hit di grande successo. Mercoledì 20 luglio sarà invece possibile ascoltare la musica del batterista e produttore americano Makaya McCraven in un concerto che mescolerà sonorità jazz ed elettronica. E dopo l’annullamento della data in programma lo scorso anno, sono finalmente pronti ad approdare a Trento i Sons of Kemet. La super band londinese guidata dal sax di Shabaka Hutchings sarà di scena al Teatro Capovolto il 23 luglio con la sua musica fresca, ricca di colore, passione e vitalità. 
Giovedì 28 luglio debutterà invece l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento in un programma dedicato a Mozart e ad Armando Franceschini con il direttore di fama internazionale Beatrice Venezi, mentre il 29 e 30 luglio sono in calendario due serate in collaborazione con UploadSounds che apriranno il Summer Festival 2022 e che vedranno protagonisti i giovani artisti che hanno partecipato al progetto UPLOAD School o che hanno preso parte alla finale del Contest UploadSounds 2021.
A completare la proposta musicale ci sarà il concerto con la compositrice e cantante pakistana Arooj Aftab, tra musica jazz, Hindustan e folk, per proseguire poi il 5 agosto con Trentin Country, un progetto di Miscele d’Aria Factory. A concludere, sabato 6 agosto, il musicista e compositore sardo Paolo Angeli sarà a Trento per presentare il suo ultimo album dal titolo “Rade”.

Prosa
Mercoledì 6 luglio il Collettivo Palco Verticale (composto da professioniste e professionisti dello spettacolo residenti in Trentino) proporrà una Indagine Viva, un happening teatrale in cui il pubblico sarà grande protagonista. A seguire, il 7 luglio, l’attore e autore comico Claudio Morici salirà sul palco con Alexo, divertente racconto di un uomo alle prese con la versione maschile, e farlocca, del più noto assistente vocale. A metà tra teatro e musica è invece Il Passo del respiro, progetto teatrale ispirato ai canti di montagna realizzato dal regista roveretano Filippo Andreatta ed il suo OHT [Office for a Human Theatre], con il sound designer Davide Tomat e il M° Luigi Azzolini
Giovedì 14 luglio toccherà invece all’amatissimo attore trentino Andrea Castelli con Bocinbici, che accompagnato alla chitarra da Emanuele Dell’Aquila presenterà il suo nuovo testo che racconta il mito della bicicletta per un ragazzino degli anni ’50. Giovedì 21 luglio spazio a Trucioli, uno spettacolo di frammenti sparsi e storie di un’Italietta in miniatura della Compagnia Gli Omini e prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, mentre il 3 agosto sarà il turno de La grande nevicata dell’85, testo di Pino Loperfido con Mario Cagol e Alessio Zeni (e la regia di Andrea Brunello). Un monologo di grande profondità che vuole essere un inno a chi eravamo, a chi siamo diventati e a chi non siamo riusciti a diventare. 
Ma ci saranno anche occasioni per sorridere e divertirsi con altri due artisti a cui il pubblico trentino è particolarmente affezionato: il 22 luglio Loredana Cont proporrà il suo Dante me fradel, ripercorrendo la vita del Sommo Poeta con umorismo e grande ironia. Mercoledì 31 agosto, invece, toccherà a Lucio Gardin far ridere il pubblico del Capovolto con Il sorriso è una curva che raddrizza tutto.
All’interno della proposta di spettacolo del Teatro Capovolto ci sarà inoltre spazio anche per l’interessante rassegna proposta in collaborazione con il MUSE-Museo delle Scienze. Si tratta di un ciclo di quattro spettacoli che cercano di indagare e riflettere sulle attuali condizioni dell’uomo e del pianeta: Secret Life – vita segreta degli umani di David Byrne (13 luglio), Walter I boschi a nord del futuro dei Fratelli Dalla Via (27 luglio), L’estinzione della razza umana di Emanuele Aldrovandi (10 agosto) e Cambiare il clima di Faber Teater (24 agosto). 

Danza, Cinema e letteratura
La ricca proposta del Teatro Capovolto prosegue con alcuni appuntamenti dedicati anche alla danza, che vedranno coinvolte realtà nazionali e regionali. Venerdì 15 luglio si comincia con La Danza Capovolta, una serata con i migliori talenti provenienti dalle scuole di danza della Provincia, sotto la direzione artistica di Donatella Zampiero e Paolo Golser. A seguire, il 17 luglio, il palco del Sociale ospiterà Room 22 della compagnia FUNA e Manbuhsona-Site Specific della compagnia IVONA, spettacoli vincitori del Bando Danza Urbana XL 2022, mentre il 24 luglio la compagnia Aterballetto darà vita a Stanze \Rooms, perfomance site-specific itinerante per sei danzatori e un musicista, in collaborazione con il Castello del Buonconsiglio. Domenica 31 luglio toccherà infine alle altre due creazioni vincitrici del Bando Danza Urbana Xl 2022: The Halley Solo di Fabrizio Favale e Walter di Laura Gazzani.
Per quanto riguarda la proposta di cinema, sono otto i titoli in calendari, offerti in collaborazione con Cineworld Trento: Belfast di Kenneth Branagh (11 agosto), Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini (12 agosto), Il ritratto del duca di Roger Michell (13 agosto), La figlia oscura di Maggie Gyllenhaal (16 agosto), The Alpinist-Uno spirito libero di Peter Mortimer (17 agosto), Mullholland Drive di David Lynch (18 agosto), Licorice Pizza di Paul Thomas Anderson (19 agosto), Ennio di Giuseppe Tornatore (20 agosto).
E all’interno del ricco cartellone estivo proposto dal Centro S. Chiara sul palco del Teatro Sociale troveranno collocazione anche alcuni appuntamenti dedicati alla poesia e alla letteratura. Per commemorare l’opera e la figura di David Wilkinson, poeta, letterato e docente scomparso prematuramente la scorsa estate, il Centro ha voluto organizzare e mettere a bando il primo premio di ‘poetry slam’ a lui dedicato. Nella cornice del Teatro Capovolto, dal 25 al 27 agosto si sfideranno così giovani poeti e poetesse del territorio, recitando in pubblico le loro poesie originali e inedite. In occasione della finalissima, andrà infine in scena lo spettacolo ‘Stand Up Poetry’ di e con Lorenzo Maragoni, campione nazionale in carica di poetry slam. Ma non finisce qui perché da giovedì 1 settembre a sabato 3 settembre sarà possibile ‘incontrare’ a teatro tre grandi protagonisti della letteratura italiana (Andrea Pennacchi, Pier Paolo Pasolini, e Vitaliano Trevisan) e ascoltare le loro opere.

Biglietti disponibili ad un costo compreso tra i 5 e i 20 euro. 

Trento, 10 giugno 2022

 

 

 

Documenti utili