LOADING...

News: l'1 e 2 ottobre proseguono le Sentinelle di Pietra

29 September, 2022

Dopo aver preso il via sabato scorso da Forte Corno in Valdaone, proseguono gli appuntamenti di SENTINELLE DI PIETRA, l’iniziativa promossa dall’Assessorato alla cultura della Provincia autonoma di Trento – Servizio Attività culturali -, dalla Fondazione Museo storico del Trentino, in collaborazione con il Centro Servizi Culturali S. Chiara. 

Si tratta di un ricco calendario di appuntamenti formato da ben cinque proposte di spettacoli, a ingresso libero, realizzati da altrettante compagnie e artisti del territorio trentino (I Teatri Soffiati, Miscele d’aria Factory, Matteo Ferrari, Rifiuti Speciali e Il Giardino delle Parole), che da sabato 24 settembre (Forte Corno in Valdaone) a domenica 16 ottobre (Forte Pozzacchio a Trambileno) si alternano lungo i forti del Trentino tra musica, teatro e reading per ogni genere di pubblico.

Sabato 1 e domenica 2 ottobre la rassegna prosegue facendo tappa in altri due forti del Trentino: si comincia sabato 1 ottobre dalla Batteria Roncogno (Trento) con I Teatri Soffiati e I Fantasmi del Forte, per spostarsi il giorno successivo, domenica 2 ottobre, a Forte Colle delle Bennedi Levico con l’artista trentino Matteo Ferrari ed il suo Maramao, canzoni tra le guerre.

Spettacolo proposto dalla compagnia I Teatri Soffiati, I Fantasmi del Forte sarà protagonista sabato 1 ottobre a Batteria Roncogno (Trento), dalle ore 15 alle ore 17. Con Giacomo Anderle, Alessio Kogoj ed Enrico Tavernini, I Fantasmi del Forte è uno spettacolo di teatro e musica dal vivo in cui si intrecciano storie, memorie e immagini della Grande Guerra all’interno di un continuo gioco interattivo e poetico con gli spettatori. I tre protagonisti, intrappolati nelle maglie del tempo e dei luoghi, porteranno il pubblico alla scoperta di storie lontane cento anni e più. Un mix esplosivo di avventura, comicità, riflessione dove i Forti della Grande Guerra si animeranno nuovamente e inaspettatamente di vita per regalare ancora emozioni, sorprese, ricordi, apparizioni e segreti. I tre protagonisti della pièce, dispersi sulle montagne da decine e decine di anni, vivono nella convinzione che la guerra non sia ancora finita e vagano come fantasmi alla ricerca di un tempo di pace.

Domenica 2 ottobre, invece, al Forte Colle delle Benne di Levico (dalle ore 15 alle ore 17) sarà possibile ascoltare il cantante, attore e artista trentino Matteo Ferrari, impegnato con Maramao, canzoni tra le guerre, un progetto artistico e storico-culturale volto alla riscoperta delle più belle melodie composte in Italia fra le due guerre mondiali. In un clima di conflitti, dittature e censure sono state molte le canzoni scritte con lo scopo di rallegrare, creare un momento di distrazione e far sognare la gente. L'appellativo “canzonette” voleva quasi sminuire il loro valore, declassandole, ingiustamente, rispetto al repertorio del melodramma e della canzone napoletana. In realtà erano brani di grande modernità, poiché esaltavano l’eredità dell’opera italiana e la mescolavano al jazz e allo swing d’oltreoceano, che in quel tempo stavano contaminando con prepotenza l’Europa. Dopo una meticolosa ricerca delle fonti, per valorizzare qualità e sonorità del repertorio Matteo ha scelto un organico cameristico che ricorre all’uso di soli due strumenti: la semplicità di una voce, accompagnata dal pianoforte di Simone Cappello, omaggia gli artisti che hanno fatto la storia della canzone italiana e che hanno affrontato quei tempi difficili cercando il “sole in fronte”.
Maramao, canzoni tra le guerre è il recente concerto dell’attore e cantante Matteo Ferrari dal quale è stato tratto il suo album d’esordio, Maramao, pubblicato e distribuito in tutto il mondo dalla storica etichetta italiana Bluebelldisc Music, eccetto Stati Uniti e Canada dove l’album è stato distribuito da PS Classics, rinomata etichetta di Broadway nel cui catalogo Matteo figura come unico artista italiano.
Per partecipare agli eventi (tutti a ingresso libero) è richiesta la prenotazione.
 

Per partecipare agli eventi (tutti a ingresso libero) è richiesta la prenotazione

Per ulteriori informazioni chiamare il numero verde 800013952 

(MV)

Trento, 29 settembre 2022

Documenti utili